Matteo Carminati, precipita per oltre 100 metri: 25enne muore insieme al suo cane

Un incidente che gli è costato la vita. A soli 25 anni, una vita spezzata da una caduta di decine di metri in montagna. Questo è ciò che è accaduto al giovane Matteo Carminati.

Soccorso alpino
Soccorso alpino – Nanopress.it

Era in quei luoghi per partecipare ad un progetto sulla pastorizia, ma non è più tornato a casa.

Matteo Carminati: una tragedia in montagna

Una vicenda che tocca il cuore, una immane tragedia che ha portato via la vita di un giovane di soli 25 anni. Lui si chiamava Matteo Carminati e studiava Psicologia. Era in quel luogo, dove è avvenuto l’incidente, perché stava partecipando ad un progetto sulla pastorizia. Solo che non è più tornato a casa.

Lunedì, ad Ardesio, Matteo ha avuto un incidente e, non si sa ancora bene come, è precipitato nel vuoto per circa 100 metri. Subito soccorso ma, per lui, non c’è stato nulla da fare. Una dinamica ancora tutta da ricostruire, a partire dal perché Matteo fosse lì sulle montagne sino a capire come sia potuto precipitare da quell’altezza.

Matteo, originario della provincia di Bergamo, era ad Ardesio perché stava partecipando al progetto “Pastrus”, dove i giovani vengono introdotti alla conoscenza del mondo della pastorizia e della natura che li circonda.

La dinamica, che è ancora da chiarire, vede il giovane trovarsi a 1600 metri d’altezza, a Vaccarizza, proprio mentre sta seguendo un gregge.

Montagne
Montagne – Nanopress.it

Precipita nel vuoto: con lui anche il cane

L’ipotesi molto probabile è quella del suo aver perso l’equilibrio e, da lì, la tragedia: precipita nel vuoto per 100 metri. Chi era con lui si è immediatamente accorto che Matteo non c’era più ed ha subito dato l’allarme. Il personale medico intervenuto, però, non ha potuto fare altro che constatare la morte del giovane 25enne.

Non solo Matteo è deceduto, ma anche il cane, un pastore tedesco, che era con lui e lo stava accompagnando nella guida del gregge. Da chiarire anche la dinamica per capire se il cane sia scivolato insieme a Matteo al momento della caduta o se, vedendolo in difficoltà, l’abbia seguito e sia, poi, scivolato anche lui nel tentativo di soccorrerlo.

Il giovane ragazzo e la sua vita spezzata. Stava seguendo un progetto volto a migliorare quella che è la convivenza fra gli allevamenti e quelli che sono i loro principali predatori, come i lupi e gli orsi specie in montagna. Ma non riuscirà mai a portarlo a termine, insieme al suo sogno di laurearsi, che avrebbe dovuto compiere il prossimo mese di settembre.