Matteo Berrettini si conferma tra i migliori del circuito

In una Laver Cup piena di emozioni e lacrime per l’addio di Roger Federer ha brillato ancora una volta la stella di Matteo Berrettini, il tennista romano è stato uno dei migliori del Team Europa trionfando in due partite sulle tre disputate (tra singolare e doppio)

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini – Nanopress.it

Tre giorni da incorniciare per Matteo Berrettini, l’azzurro ha avuto il privilegio di condividere insieme al suo idolo di sempre un torneo prestigioso dal quale Matteo esce sconfitto ma tra gli applausi di tutti i propri compagni di squadra.

Il classe ’96 è cresciuto con il mito di Roger Federer ed un giorno potrà dire ai suoi figli di aver partecipato al suo torneo di addio.
Matteo Berrettini ha messo la ciliegina sulla torta di un’annata straordinaria in cui ha vinto tanto dimostrando di aver raggiunto ormai un livello di tennis altissimo con il quale è in grado di battere chiunque.
Al termine del match giocato in coppia con Novak Djokovic lo stesso fenomeno serbo si è congratulato con l‘azzurro definendo quello di Matteo il miglior servizio del circuito.

Matteo Berrettini occupa al momento la posizione numero 15 del ranking e l’obiettivo deve essere quello di rientrare presto nella top 10 sfruttando anche lo slam australiano di inizio 2023 in cui Matteo partirà come uno dei favoriti.

Berrettini, la consacrazione di un campione

Vincenzo Santopadre ha fatto un lavoro straordinario riuscendo a completare il gioco del classe ’96, ora Berrettini riesce ad essere competitivo su ogni superficie arrivando con continuità ai quarti di finale dei tornei dello slam.
Nonostante i tanti infortuni e la sfortunata positivizzazione al covid a poche ore dall’inizio di Wimbledon, Berrettini ha avuto la forza di reagire disputando un 2022 fin qui praticamente perfetto.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini – Nanopress.it

Nel prossimo anno l’obiettivo dovrà essere sicuramente quello di vincere un major, Berrettini ha ormai raggiunto un livello di tennis tale per cui vincere un torneo dello slam diventa quasi un obbligo.
In Australia l’azzurro partirà come uno dei favoriti, la superficie veloce può esaltare le qualità del classe ’96 che cercherà di arrivare al massimo della forma al primo major del 2023.

Matteo Berrettini e Jannik Sinner sono il futuro del tennis italiano, i due azzurri dovranno sfruttare le loro grandi qualità continuando a crescere e ad imparare dalle sconfitte.
In Australia il classe ’96 avrà la grande occasione di lottare per vincere il primo slam di una carriera in crescendo che oggi lo porta ad uscire dalla Laver Cup tra gli applausi di Djokovic, Nadal e Federer.