Mar Rosso: uno squalo attacca e uccide due turiste

Una morte orribile, aggredite e uccise nel Mar Rosso da uno squalo. Si tratta di due donne, una di loro è del Tirolo mentre dell’altra ancora non sono state diffuse le generalità. Le indagini per capire come sia andata sono in corso.

Squalo
Squalo – Nanopress.it

La notizia è stata diffusa tramite agenzie di stampa e l’incidente stesso è stato ripreso da un video.

Squalo nel Mar Rosso attacca due donne

Nelle acque del Mar Rosso, in territorio egiziano. È quei che si è consumata la tragedia per due donne che sono state aggredite ed uccise da uno squalo. La notizia è stata diffusa tramite agenzie stampa e, poi, confermata anche dal locale Ministero dell’ambiente il quale, ha precisato, che l’attacco è avvenuto nel corso di questa settimana.

Le due donne, secondo una prima ricostruzione dell’’accaduto, stavano nuotando quando sono state intercettate dallo squalo e aggredite. Una delle vittime era originaria del Tirolo tanto che, la notizia dell’aggressione e della morte della 68enne (una delle due donne) è stata data proprio da un’agenzia di stampa austriaca.

La vittima si chiama Elisabeth Sauer, austriaca ed era una politica attiva nel partito dei Verdi nella cittadina di Kramsach. Appassionata dell’Egitto, era lì in vacanza.

Dell’altra vittima non sono state ancora diffuse le sue generalità e, ancora ora, non si sa di che nazionalità sia. Secondo le prime indagini, ed anche da alcune indiscrezioni fornite dalla stampa inglese, si tratterebbe di una cittadina di origini rumene.

Squalo
Squalo – Nanopress.it

Il terribile video che dimostra cosa è successo

La notizia dell’incidente si è immediatamente diffusa, anche tramite i social, anche perché correlata da un video.

In questi pochi frame, infatti, si sente la donna austriaca dire poche parole prima di tuffarsi in acqua. Poi la tragedia, il suo tentativo disperato di tornare sulla barca dalla quale si era tuffata, ma anche intorno a sé l’acqua che inizia a tingersi di sangue. Lo squalo l’aveva attaccata. Per lei non c’è stato più nulla da fare.

Purtroppo, nel Mar Rosso non si è nuovi a questi terribili incidenti. In questo tratto di mare gli squali sono, sì, presenti ma difficilmente attaccano gli esseri umani.

L’ultimo episodio si è avuto nel 2018 e, a morire, fu un turista originario della Repubblica Ceca, sempre nelle acque del Mar Rosso. Altri attacchi si sono avuti nel 2015 e nel 2010, con la morte di altre due persone.

Si attendono ora sviluppi sulle indagini per capire cosa sia effettivamente successo anche all’altra turista e avere conferma delle sue generalità, come lo è stato per l’altra donna aggredita e uccisa.