Mamma single spende gli aiuti statali per fare il giro del mondo

Delle oltre 8mila sterline di aiuti statali ricevuti, la ragazza ne ha usato circa tremila per fare un viaggio e visitare anche Atene, Istanbul, Amsterdam, l'Australia, Bali e Dubai.

Mamma single spende gli aiuti statali per fare il giro del mondo

Perché spendere in pappe e pannolini gli oltre 8mila sterline di aiuti statali ricevuti, quando si possono usare per fare il giro del mondo? Probabilmente è questo che deve aver pensato Kay Bird, mamma single con una bimba di 10 mesi a carico, che ha deciso di impiegare il denaro dei benefit statali in una vacanza indimenticabile.

Kay ha vissuto per un certo periodo a Roma, dove studiava all’Università La Sapienza. Dopo aver scoperto di essere incinta è tornata nel Regno Unito, dove è attualmente mantenuta dai suoi genitori. Anche se la ventottenne Kay è aiutata economicamente dal padre e dalla madre che pagano affitto e bollette, può contare comunque, risultando mamma single e disoccupata, una cifra da parte dello stato.

Risultato: delle oltre 8mila sterline di aiuti statali ricevuti, la ragazza ne ha usato circa tremila per fare un viaggio e visitare anche Atene, Istanbul, Amsterdam, l’Australia, Bali e Dubai.

Lei, intervistata dai media britannici, ha candidamente sostenuto di voler continuare a fare quel che vuole con i suoi soldi: ‘Una volta che è nel mio conto in banca lo spendo come mi pare‘, ha dichiarato la ragazza, parlando dell’indennizzo statale. ‘Voglio mostrare che si può vivere con quello che si ha. Anche se ho fatto questa vacanza, ho rinunciato a molte altre cose‘, ha commentato la donna.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere