Maltempo: il sacrificio di Maria Laura, morta per salvare una clochard

Quel gesto di altruismo è costato la vita a Maria Laura Zuccari, colpita da un albero sradicato dalla tromba d’aria che si è registrata a Carrara. 

maltempo a Carrara
Maltempo a Carrara – Nanopress.it

La 68enne da tempo si occupava, insieme ad altre vicine di casa, si occupava di aiutare una donna che vive nel parco Ugo La Malfa, in zona Avenza a Carrara.

Nella serata di ieri ha affrontato una tromba d’aria, per trarre in salvo la clochard, ma un albero le è piombato addosso. A nulla sono serviti i soccorsi, Maria Laura Zuccari è morta per le gravi ferite riportate.

Il sacrificio di Maria Laura Zuccari

Sapeva che in quel parco vive una donna rimasta senza casa, così Maria Laura Zuccari, 68enne di Carrara non ci ha pensato due volte.

È uscita di casa e ha attraversato il parco Ugo La Malfa, per portare a casa con sé la clochard, di cui si occupava da tempo insieme alle sue vicine di casa.

Questo gesto di estremo altruismo le è costato la vita. Un albero sradicato dal forte vento che ha imperversato sulla zona è piombato addosso alla 68enne.

A nulla sono serviti i soccorsi. Maria Laura è stata soccorsa dai sanitari del 118, ma è deceduta poco dopo il ricovero in ospedale per via delle gravi ferite riportate alla testa.

Il centro nord nella morsa del maltempo

Maria Laura Zuccari non è l’unica vittima dell’ondata di maltempo che da oltre 24 ore imperversa sulle regioni del centro Nord.

maltempo
Maltempo – Nanopress.it

Una seconda vittima si è registrata a Sorbano del Giudice, vicino a Lucca. Anche in questo caso è stata la caduta di un albero a provocare il decesso di un uomo, di cui non sono state rese note le generalità.

Altre quattro persone sono rimaste ferite al Camping Italia a Marina di Massa, sempre per via della caduta di alberi.

Il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha firmato lo stato di emergenza che avrà la durata di 6 mesi.

Anche il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha dichiarato lo stato di emergenza per l’intera regione dopo l’ondata di maltempo che ha colpito Venezia e l’entroterra di Rovigo.

Danni anche in Corsica, dove si sono registrate 3 vittime e 12 feriti. Le vittime sono una ragazza di 13 anni, colpita da un albero mentre si trovava in un campeggio a Sagone, un’anziana uccisa dalla caduta di un tetto a Coggia e un uomo di 46 anni, ucciso da un albero a Calvi.

Uno dei 12 feriti verserebbe in condizioni molto gravi.