Macron positivo a Covid-19, lavorerà in isolamento per 7 giorni

Emmanuel macron mascherina

Getty Images | Chesnot

In una nota rilasciata dall’Eliseo, il Governo francese ha comunicato che il presidente Emmanuel Macron è risultato positivo a Covid-19. “Il presidente della Repubblica è stato diagnosticato ad oggi positivo al Covid-19. Questa diagnosi è stata stabilita in seguito ad un test RTCPR realizzato dalla comparsa dei primi sintomi”, è quanto si legge nel comunicato presidenziale.

Emmanuel Macron in isolamento per sette giorni

Conformemente alle indicazioni sanitarie in vigore applicabili a tutti, il presidente della Repubblica si isolerà per sette giorni. Continuerà a lavorare e a garantire le sue attività a distanza“, hanno aggiunto poi dall’Eliseo, garantendo a tutti i cittadini che nonostante il contagio da Covid-19 il presidente Macron proseguirà nel suo lavoro, specie in un momento delicato come quello di programmazione della campagna vaccinale.

Anche il premier Castex è in isolamento preventivo

Dopo l’annuncio di Emmanuel Macron, anche il premier francese Jean Castex è stato sottoposto a isolamento precauzionale e non parteciperò quindi, come previsto, alla seduta in Senato.

Proprio ieri Castex si era presentato di fronte all’Assemblée National per annunciare che entro la fine dell’anno, in Francia, saranno consegnate 1,16 milioni di dosi di vaccino anti Covid. “Dovremmo ricevere 677.000 dosi supplementari attorno al 5-6 gennaio”, e quindi altre “1,6 milioni di dosi a febbraio”, aveva spiegato Castex.

I cugini d’oltralpe per contrastare Covid avrebbero ordinato circa 200 milioni di dosi, da distribuire alle 100 milioni di persone che si sottoporranno a vaccino, corrispondenti quindi alle 2 iniezioni necessarie alla profilassi.

La situazione dei contagi in Francia

Il contagio del presidente Macron arriva a pochissimi giorni dalla “parziale riapertura” della Francia dopo il suo secondo lockdown. Il 14 dicembre scorso infatti ai cittadini francesi è permesso spostarsi, rispettando però il coprifuoco imposto alle 20, e almeno fino al 20 gennaio ristoranti, bar e altri luoghi di ritrovo resteranno chiusi.

La riapertura è stata parziale perché il Paese non è riuscito a rispettare la soglia di contagi che si era prefissata per concedere un ritorno alla vita (quasi) normale: 5.000 positivi in 24 ore. Attualmente, la Francia viaggia sugli 11 mila contagi quotidiani.

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection

Da non perdere