Los Angeles, fermato uomo armato: stava andando al Gay pride

Usa, arrestato con armi ed esplosivo, andava al Los Angeles Pride

Un uomo è stato fermato e poi arrestato a Santa Monica, gli è stato trovato un vero e proprio arsenale in auto, gli sono stati sequestrati fucili d’assalto ed esplosivi. L’uomo, James Howell, era diretto al Gay pride di Los Angeles, gli agenti sono intervenuti su segnalazione dopo una telefonata. In seguito alla strage di Orlando la tensione è altissima.

James Howell ha 20 anni ed è originario dell’Indiana. Le autorità hanno dato versioni contrastanti sulla sue intenzioni. Il commissario di polizia di Santa Monica, Jacqueline Seabrooks, ha detto inizialmente in un Twitter che il giovane aveva confessato a uno degli agenti di volere “colpire il Gay Pride”; ma poco dopo un altro responsabile della polizia, Saul Rodriguez, ha precisato che il ‘tweet’ era stato un errore: che il giovane aveva detto di voler andare al Gay Pride ma che non aveva dichiarato le sue intenzioni. Non ci sarebbe alcun collegamento tra l’arresto a Santa Monica e la Strage di Orlando. A riferire quanto accaduto è il Los Angeles Times, che racconta quanto ritrovato nell’auto dell’uomo: armi da fuoco, munizioni e la tannerite ovvero un esplosivo che può essere usato per fabbricare un ordigno.

La sfilata di Los Angeles è cominciata con un minuto di silenzio. E’ stato anche collocato un piccolo altare, all’incrocio delle strade Crescent Heights e Santa Monica Boulevard con cinquanta candele in ricordo delle vittime di Orlando.

Parole di Chiara Podano

Da non perdere