La Lombardia sarà zona gialla da domenica: l'annuncio di Fontana

Ci si potrà spostare liberamente all'interno della Regione senza autodichiarazione, eccezion fatta per le ore di coprifuoco

attilio fontana

Foto Getty Images | Pier Marco Tacca

Da domenica, 13 dicembre, la Lombardia sarà ufficialmente zona gialla. Ad annunciarlo con un video su Facebook è il governatore della Regione Attilio Fontana. “Questa mattina il ministro Speranza mi ha informato che, come per le volte precedenti, venerdì firmerà l’ordinanza, sabato sarà pubblicata e domenica entrerà in vigore“, precisa Fontana nel video.

Lombardia, il trend in calo

Grazie alle severe restrizioni imposte alla Lombardia a partire da fine ottobre, il trend dei contagi nella regione lombarda si conferma in diminuzione: un calo che, come specifica Fontana, riguarda sia la circolazione del virus, sia i ricoveri nei reparti ordinari e intensivi. Si tratta di un risultato “raggiunto grazie ai comportamenti virtuosi di tutti i lombardi“, prosegue Fontana, rivolgendo un ringraziamento a tutti i cittadini della regione. “Esorto tutti a continuare su questa strada di responsabilità quotidiana che consente di tenere sotto controllo il virus“, conclude il governatore della Lombardia.

Cosa cambia in Lombardia

Nel passaggio da fascia arancione a gialla, ci saranno alcuni allentamenti delle restrizioni anti-Covid attualmente in vigore in Lombardia. La prima variazione riguarda gli spostamenti: ci si potrà spostare liberamente all’interno della Regione senza autodichiarazione (eccezion fatta per le ore di coprifuoco, dalle 22 alle 5 del mattino) e anche verso altre Regioni gialle, anche passando da zone rosse ma senza fermarsi.

Riaprono bar e ristoranti

Tra le novità, anche la riapertura di bar e ristoranti, non solo per l’asporto, ma anche per il servizio al tavolo fino alle ore 18, nel rispetto delle misure anti-contagio. Ovviamente, anche il servizio di asporto fino alle 22 e la consegna a domicilio senza limiti di orario restano consentiti.

Fino al 20 dicembre

Una boccata d’ossigeno per i Lombardi che, tuttavia, non durerà a lungo, dal momento le maglie si stringeranno nuovamente dal 21 dicembre al 6 gennaio, quando entrerà in vigore il cosiddetto Dpcm Natale, che limita gli spostamenti tra regioni e anche tra comuni nei giorni di festa.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.

Da non perdere