L’Italia vola in final four, 2-0 all’Ungheria

Missione compiuta per l’Italia di Roberto Mancini che batte l’Ungheria e vola nella final four della Nations League, un gol per tempo da parte degli azzurri; nel primo tempo sblocca Giacomo Raspadori (secondo gol consecutivo), nella ripresa chiude il discorso Federico Dimarco

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori – Nanopress.it

L’Italia di Roberto Mancini è ufficialmente ripartita, gli azzurri centrano la seconda vittoria consecutiva ed accedono alla fase finale della Nations League mandando un grande messaggio all’Europa.
Il 3-5-2 al momento da maggiori garanzia al reparto difensivo della nazionale con Gigio Donnarumma che stasera è costretto a superarsi con due interventi da fenomeno assoluto che gli valgono il secondo cleen shet consecutivo.

Continuano i segnali positivi per la nostra nazionale che sta certificando l’ottimo momento di forma a dimostrazione di come Roberto Mancini sia ancora assolutamente in grado di riportare in alto l‘Italia.
Considerando le tante assenze queste due partite acquistano ancora più valore, l‘Italia è ufficialmente ripartita ed ora dovrà trovare la continuità per ritornare aio vertici del calcio mondiale ed europeo.

L’Italia batte anche l’Ungheria e continua a volare

Il solito Giacomo Raspadori e Federico Dimarco fanno volare la nazionale e regalano al pubblico azzurro un’altra notte indimenticabile.
L’Ungheria ci prova ma si arrende di fronte ad un‘Italia finalmente solida e capace di sfruttare le proprie caratteristiche migliori: intensità e capacità di colpire in contropiede.

Mancini e Vialli
Mancini e Vialli – Nanopress.it

Ora Roberto Mancini dovrà essere bravo a tenere unito il gruppo aspettando i pieni recuperi di Verratti, Tonali e Federico Chiesa che aumenteranno sicuramente la qualità tecnica della squadra.
L’Ungheria anche stasera si dimostra avversario coraggioso e con buona personalità, tanta però la differenza tecnica tra le due rose con Mancini che esulta abbracciando Giacomo Raspadori, anche oggi trascinatore degli azzurri.

Ora l’obiettivo a breve termine deve essere quello di vincere la Nations League e di riorganizzare poi la squadra giusta per affrontare il prossimo europeo in programma nel 2024.
Era importante ritrovare la forza del gruppo e l‘Italia in questa settimana ha dato ampi segnali positivi per il futuro.

Migliore in campo, nonostante il risultato, è Gigio Donnarumma, il portiere del Paris Saint-Germain è assoluto protagonista della partita con due parate fondamentali per evitare agli ungheresi di riaprire la partita.
L’Italia è ufficialmente guarita, ora servirà ritrovare quelle energie che soltanto un anno fa ci avevano portato a vincere il campionato europeo sotto il cielo di Wembley.