L’Europa in fiamme: bruciano Spagna, Francia e Italia. Ecco i luoghi più a rischio

Le fiamme continuano a bruciare l’Europa. Non aiuta certamente il caldo che si sta registrando ultimamente. Coldiretti ha affermato che nella penisola si registrano da inizio luglio 3 incendi al giorno. In Francia le fiamme che hanno colpito la Gironda sono arrivate alla costa atlantica.

Incendio e vigili del fuoco
Incendio e vigili del fuoco – Nanopees.it

A quanto pare l’Italia, la Francia e la Spagna sono i tre paesi maggiormente colpiti da questi incendi che portano devastazione e disagi.

Non sono solo gli incendi a creare questi problemi, ma anche il caldo e il vento che spinge le fiamme a propagarsi, riducendo tutto in cenere.

Ma vediamo quali sono i luoghi più a rischio.

Le mappe degli incendi

Nonostante l’Italia, la Spagna e la Francia, siano i luoghi più pericolosi al momento, non c’è da sottovalutare il Regno Unito.

A quanto pare, l’European Forest Fire Information System, avrebbe elaborato delle mappe per localizzare i luoghi più colpiti.

I “puntini rossi” usati per identificare un dato luogo, dovrebbero indicare gli incendi.

Sempre in relazione agli incendi è stata poi realizzata una seconda mappa. Questa sembrerebbe mostrare il luogo dove probabilmente potrebbe nascere un incendio.

Questa mappa, rilasciata da Copernicus utilizza principalmente due colori: il viola e il rosso.

Il viola indicherebbe i rischi estremi, mentre il colore rosso dovrebbe indicare i rischi alti.

Attualmente secondo questa mappa, i luoghi più pericolosi sono: quasi tutta la Spagna, una buona parte della Francia e svariate regioni della nostra penisola.

La situazione in Italia, Francia e Spagna

Secondo Coldiretti l’Italia ha registrato nel mese di luglio un minimo di 3 incendi al giorno, localizzati tra il Veneto e la Toscana, arrivando fino alla capitale.

Questi sono i dati emersi dalle indagini dell’Effis.

Il caldo e il grave problema della siccità che attualmente incombe sull’Italia, certamente non aiuta la situazione a migliorare.

I campi aridi sono infatti il luogo perfetto per un incendio, che con l’aiuto del vento si muove rapidamente incenerendo tutto ci che gli si para davanti.

Coldiretti infatti, definisce tutto ciò un vero e proprio dramma.

In Francia non va certo meglio. Qui infatti, due enormi incendi hanno infuocato per una settimana la regione della Gironda.

In fiamme le foreste Francesi
In fiamme le foreste Francesi – Nanopress.it

I danni riportati sono sconvolgenti. A quanto pare sono andati in fiamme circa 14mila ettari di vegetazione.

L’incendio si sarebbe poi diretto verso la costa atlantica.

Infine in Spagna, l’attuale situazione è stata identificata come l’emergenza più importante mai registrata.

Queste sono le parole di Leonardo Marcos, direttore della Protezione Civile iberica.