Lapo Elkann ricattato per un video compromettente: 3 arresti

Arrestati tre uomini che hanno ricattato Lapo Elkann: gli avrebbero chiesto dei soldi in cambio di un video “compromettente”.

Lapo Elkann ricattato per un video compromettente: 3 arresti

I carabinieri hanno arrestato Enrico Bellavista, Giovanni Bellavista e Fabrizio “Bicio” Pensa, un fotografo specializzato in servizi di gossip. I tre avrebbero architettato un piano che consisteva in un ricatto organizzato ai danni di Lapo Elkann. Quest’ultimo avrebbe dovuto consegnare dei soldi, per ottenere in cambio un video compromettente, che avrebbe avuto protagonista lo stesso Lapo. L’incontro sarebbe avvenuto in una stanza d’albergo a Milano: qui Giovanni Bellavista avrebbe ritirato una prima parte del denaro, costituita da 30.000 euro. L’azione è stata registrata in un video.

Lapo Elkann si era presentato dalle forze dell’ordine per denunciare di essere stato contattato da una persona che gli avrebbe chiesto dei soldi in cambio della cancellazione di un video. Quella sera Elkann era ubriaco e camminava per le strade di Milano. Aveva citofonato ad un’amica, ma quest’ultima non aveva risposto. Un uomo gli si sarebbe avvicinato e lo avrebbe accompagnato a casa sua e lì sarebbero stato raggiunto da un complice. I due avrebbero allestito un tavolino per consumare cocaina. Lapo Elkann non ricordava bene che cosa era successo quella sera, rammentava soltanto che i due uomini gli avrebbero chiamato un taxi per mandarlo via.

Parole di Giorgio Rini

Giorgio Rini è stato collaboratore di Nanopress dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di politica, cronaca e spettacoli.

Da non perdere