La Finlandia vuole entrare nella Nato. Niinistö telefona a Putin

Il presidente della Finlandia ha detto a Vladimir Putin che il suo paese entrerà a far parte della NATO in una telefonata “diretta” ieri mattina.

Sauli Niinistö
Sauli Niinistö – Nanopress.it

Gli Scandinavi premono per entrare nella Nato

Sauli Niinistö ha affermato che la conversazione con il premier russo è stata “condotta in maniera tranquilla”, poiché entrambe le parti hanno lavorato per “evitare tensioni”.

La telefonata è arrivata quando la Russia ha interrotto le forniture di elettricità al paese scandinavo, e un lacchè di Putin si è vantato che il Cremlino, potrebbe distruggere la Finlandia in “dieci secondi”.

Una dichiarazione dell’ufficio del presidente finlandese afferma: “Il presidente Niinistö ha annunciato che la Finlandia chiederà di aderire alla NATO a breve“. L’invasione russa dell’Ucraina e gli attacchi informatici alla Finlandia e alla Svezia, hanno “alterato l’ambiente di sicurezza” a Helsinki, è stato detto a Putin.

Non è stato rivelato per quanto tempo sia durata la chiamata, o se Niinistö avesse consultato altri leader mondiali prima di parlare con Putin. Secondo quanto riferito, il presidente Niinistö ha ricordato al leader del Cremlino, durante il loro primo colloquio, che ciascun Paese ha il diritto di effettuare qualsiasi mossa utile per garantire la propria sicurezza”.

Con la sua decisione di aderire alla Nato, la Finlandia si sente molto più sicura dal punto di vista difensivo, e sa che questa decisione comporta della grosse responsabilità”.  La telefonata è stata avviata dalla Finlandia, ha detto Helsinki. Il presidente Niinistö ha commentato: ‘La conversazione è stata diretta e si è svolta senza complicazioni. Il nostro scopo e di raccontare la nostra decisione con calma e tranquillità, senza sfociare in tensioni inutili, soprattutto in questo momento”.

Zhuravlyov minaccia di ‘annientare’ la Finlandia

Niinistö ha ribadito la sua preoccupazione per il costo umano della guerra in Ucraina e ha sottolineato l’importanza di un accordo di pace.  “Questo è ciò che sta accadendo anche adesso. Il vicepresidente del comitato di difesa della Duma, Zhuravlyov si è infuriato: ‘Se la Finlandia vuole entrare a far parte di questo blocco, allora il nostro obiettivo è assolutamente legittimo: mettere in discussione l’esistenza di questo stato. Questo è logico.’

Putin
Putin – NanoPress.it

Le selvagge minacce di Zhuravlyov segnalano frustrazione, per la vacillante invasione dell’Ucraina da parte di Putin, e ira per l’offerta della NATO alla Finlandia. Questa mattina la Russia ha interrotto le forniture di elettricità alla Finlandia. Il paese nordico importa il dieci per cento della sua elettricità dalla Russia e non subirà interruzioni di corrente, hanno affermato i funzionari.

La notizia arriva mentre il tentativo della Russia di dominare l’Ucraina meridionale e orientale, continua a fallire. Le forze di Putin inizialmente speravano di prendere Kiev e decapitare la leadership dell’Ucraina in una guerra totale, ma hanno vacillato tra una dura resistenza e una serie di fallimenti militari.

Ieri i carri armati russi sono stati fotografati mentre affondavano nel fiume Donbass, dopo aver fallito due volte nell’attraversare il punto strategico. Putin ha perso un intero battaglione nel tentativo di attraversare il fiume l’8 maggio.

È solo l’ultima umiliazione per l’esercito di Putin , dopo che i comandanti non sono riusciti a catturare la capitale Kiev, sono stati respinti da Mykolaiv da una banda disordinata di truppe di difesa territoriale e civili, e hanno ottenuto la loro nave ammiraglia del Mar Nero Moskva, affondata da missili ucraini.

I comandanti russi stanno ora cercando di prendere il controllo della regione del Donbass, affermando che quello era sempre stato il loro vero obiettivo, ma finora non sono riusciti a fare progressi significativi in ​​quasi 2 mesi di combattimenti, con Kiev che ha affermato che la Russia ha subito perdite “colossali” .