La bufala dei numeri arabi infiamma gli utenti Facebook

numeri arabi facebook bufala

La pagina Facebook PiùEuropa ShitPosting ha lanciato sulla piattaforma una foto-provocazione con un messaggio a effetto che la maggior parte degli utenti ha preso per vero, generando feroci commenti razzisti a quella che era – né più, né meno – una evidente bufala postata, probabilmente, con lo scopo di far ridere un po’ di gente. Invece in tanti ci sono cascati, mostrando di non conoscere nemmeno l’ABC della matematica che si insegna in prima elementare. Andiamo per gradi e vediamo come è evoluta la faccenda.

Allo scopo di provocare, la pagina Facebook PiùEuropa ShitPosting posta un messaggio correlato a una foto in cui appare un uomo vestito con abiti mediorientali, il testo recita: ”Lui si chiama Tarim Bu Aziz, per una maggiore integrazione chiede di introdurre i numeri arabi nelle scuole italiane. Tu cosa gli rispondi?”

Ovviamente l’uomo in questione è ignaro di chi sia Tarim Bu Aziz, e tanti italiani sanno bene che nelle nostre scuole, e nelle nostra vita quotidiana, usiamo già i numeri arabi per fare i conti, che hanno preso il posto dei numeri romani già da diversi secoli.

Eppure in tanti sono cascati nella ‘trappola’ e hanno commentato con tono razzista la bufala. Dopo poco i gestori della pagina hanno preparato un video per raccogliere le risposte – chiamiamole così – più ”belle”. Ed ecco il video con i commenti al post:

Dedicate due minuti alla vostra autostimaVideo tratto da post del gruppo “Pazzi per le barzellette”

Pubblicato da PiùEuropa Shitposting su Domenica 24 giugno 2018

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere