Kyrgios vola agli ottavi, Tsitsipas si arrende in 4 set

Un match folle e divertente quello tra Stefanos Tsitsipas e Nick Kyrgios con l’australiano che si esalta tra polemiche ed esultanze rabbiose battendo e stuzzicando l’avversario con le sue solite alternanze di genio e sregolatezza

Nick Kyrgios
Nick Kyrgios – Nanopress.it

Sul prestigioso prato di Wimbledon Nick Kyrgios mostra, come al solito, tutto se stesso alternando colpi di tennis straordinario a scene di nervosismo che spesso ne hanno condizionato le prestazioni in carriera.

Il momento di forma del tennista australiano è ottimo e il terreno veloce di Londra contribuisce a rendere efficaci le sue accelerazioni e le palle corte che mettono in seria difficoltà Stefanos Tsitsipas battuto al termine di una battaglia lunga 4 set.

Kyrgios, il primo slam è possibile!

Ci crede Nick Kyrgios, queste prime partite a Wimbledon hanno dimostrato come l’australiano possa veramente arrivare in fondo al torneo più prestigioso del mondo e cullare il sogno di vincere il suo primo torneo dello slam in carriera.

Nick Kyrgios
Nick Kyrgios – Nanopress.it

Fenomenale dal punto di vista tecnico ed ottimo nei turni di risposta, mai come quest’anno Kyrgios sta dimostrando di aver imparato a gestire il suo carattere riuscendo a tenere una concentrazione alta per tutta la partita senza farsi condizionare dagli episodi.

Tsitsipas si innervosisce cadendo nel tranello dell’australiano e commette tanti errori non forzati, l’australiano ne approfitta e con un’ottima alternanza di palle corte e accelerazioni di dritto domina gli scambi e accede agli ottavi di finale di Wimbledon per la seconda volta in carriera.

Kyrgios e Tsitsipas danno spettacolo sul centrale, litigano, esultano sugli errori avversari e chiedono a vicenda la squalifica dell’avversario generando un clima di tensione ma riuscendo comunque a tenere un livello tecnico altissimo.

Nick vince in rimonta con il punteggio di 6/7,6/4,6/3,7/6 e si prepara ad affrontare Nakashima nel match valido per gli ottavi di finale dei Championships.
La sensazione è che l’australiano sia al massimo della sua condizione fisica e mentale e che per la prima volta in carriera possa veramente arrivare in fondo nel suo torneo preferito, ora l‘obiettivo è quello di frenare il carattere e concentrarsi soltanto sul tennis che, se espresso con continuità, rimane uno dei più efficace del circuito.