Kanye West è stato sospeso da Twitter dopo aver pubblicato una svastica

Twitter: l’account di Kanye West è stato sospeso dopo che il rapper ha pubblicato una svastica sulla piattaforma.

Kanye West
Kanye West – Nanopress.it

Kanye West ha pubblicato su Twitter una svastica che gli è costata la sospensione del proprio account. Il tweet è stato cancellato prima che l’account del rapper venisse chiuso. L’amministratore delegato di Twitter, Elon Musk, ha affermato che il post ha violato una regola legata all’incitamento alla violenza.

Sospeso l’account Twitter di Kanye West

Elon Musk, amministratore delegato di Twitter, ha dichiarato l’account di Kanye West è stato sospeso da Twitter dopo che il rapper e stilista ha twittato l’immagine di una svastica all’interno della stella di David. Il nuovo proprietario della piattaforma di microblogging ha affermato che il post ha violato la regola del social media contro l’incitamento alla violenza.

Il tweet è stato cancellato poco prima che l’account West diventasse non più accessibile. La sua pagina è stata presto sostituita con un’etichetta: “Account sospeso”.

Così è continuata la polemica suscitata dal rapper – che si fa chiamare Ye – e la sua sfilza di commenti antisemiti sui social media. Instagram gli ha impedito di postare dopo aver affermato sulla piattaforma che Sean Combs,rapper noto come Diddy, era controllato dagli ebrei.

La sospensione – a tempo indefinito  di Twitter è avvenuta lo stesso giorno in cui Ye aveva preso parte a un podcast dell’emittente cospirazionista Infowars Alex Jones, durante il quale ha detto a Jones: “Mi piace Hitler“.

I post antisemiti del rapper statunitense

Il tweet con la svastica faceva parte di una serie di post che includevano elogi per Balenciaga, marchio di lusso francese che ha interrotto il suo rapporto professionale con Ye a ottobre a causa dei suoi commenti antisemiti.

Prima della sua sospensione, Ye aveva anche twittato una foto poco lusinghiera di Musk che veniva innaffiato su uno yacht.

Va bene“, ha twittato Musk in risposta all’immagine. “Questo non lo è“, ha scritto in merito al post con la svastica, confermando la sospensione di Ye. “Ha nuovamente violato la nostra regola contro l’incitamento alla violenza“, ha aggiunto Musk. “L’account verrà sospeso“.

Twitter aveva limitato l’account utilizzato da Ye ad ottobre quando il rapper pubblicò un tweet antisemita, che il social rimosse. Gli utenti di account con restrizioni non possono pubblicare o interagire sulla piattaforma, ma a differenza delle sospensioni, i loro tweet precedenti che non violano le regole dell’azienda rimangono visibili sul servizio.

L’acquisto di Parler

Dopo essere stato escluso da Twitter, Ye aveva accettato di acquistare Parler, un social media popolare tra il pubblico di destra. Giovedì, la società ha dichiarato di aver “concordato reciprocamente con Ye” di concludere il suo accordo ai fini dell’acquisizione.

La restrizione di Ye su Twitter è stata revocata il 29 ottobre, un’azione che Musk ha intrapreso prima di acquisire la società.

Il boss di Tesla e Space X ha affermato che il suo approccio alla moderazione dei contenuti è: “In caso di dubbio, lascia che il discorso prosegua“. Ha ripristinato, dunque, gli account che erano stati sospesi per aver diffuso disinformazione, compresi quelli dell’ex presidente Donald J. Trump e del rappresentante Marjorie Taylor Greene. Ha anche detto che offrirà “l’amnistia” ai profili sospesi dalla precedente leadership della società.