Joe Biden concede la grazia ai condannati per possesso di marijuana

È un momento storico per gli Stati Uniti d’America: il presidente Joe Biden grazierà tutti i condannati per semplice possesso di marijuana, un primo passo verso la depenalizzazione della stessa.

Joe Biden
Joe Biden – Nanopress.it

Una scelta che è un primo passo verso l’allentamento della classificazione della droga negli USA: Joe Biden ha deciso che grazierà tutti i condannati per possesso di marijuana.

Una mossa che entra nella storia della nazione, arrivando un mese prima delle elezioni di novembre, che decideranno il futuro del congresso degli Stati Uniti. Ecco tutti i dettagli sulla decisione del Presidente.

Joe Biden grazia tutti i condannati per semplice possesso di marijuana

La notizia della scelta di Joe Biden di andare verso la liberalizzazione della marijuana arriva a un funzionario della sua amministrazione, che riporta la sua decisione.

Foglia di Marijuana
Foglia di Marijuana – Nanopress.it

Il Presidente degli Stati Uniti d’America ha deciso di perdonare tutti i condannati statunitensi, che sono stati arrestati per semplice possesso di marijuana.

Prendendo questa decisione, Biden ha adempiuto alla promessa fatta nella sua campagna elettorale, ovvero quella di cancellare le precedente condanne federali per possesso di questa droga leggera.

Secondo alti funzionari dell’amministrazione presidenziale, questa mossa del Presidente degli USA coinvolgerebbe davvero migliaia di americani, arrestati per quel crimine.

Nella sua dichiarazione in merito, Joe Biden ricorda le promesse fatte durante la campagna elettorale, ribadendo il suo pensiero sull’uso e il possesso di marijuana: “Mandare persone in prigione per possesso di marijuana ha sconvolto troppe vite e incarcerato persone per comportamenti che molti Stati non proibiscono più”.

Questa scelta, secondo Biden, aiuterà anche la comunità afroamericana, che tra i tanti motivi di discriminazione, hanno sopportato sulla loro pelle anche questa piaga, che li ha afflitti per anni.

Biden incoraggia i governatori degli Stati a prendere esempio

Con questa decisione di graziare tutti gli accusati per possesso semplice di marijuana, Joe Biden ha quindi esortato tutti i governatori a imitare e fare lo stesso, applicando nuove regole come hanno già fatto molti Stati negli USA:

Inoltre, il Presidente darà l’incarico al Dipartimento della salute e dei servizi umani, insieme al procuratore generale Merrick Garland, di rivedere che ruolo ha la marijuana secondo la legge federale, modificando la stessa.

Un passo avanti nell’allentamento delle leggi che puniscono l’uso e consumo di marijuana, che attualmente è collocata allo stesso livello dell’eroina e dell’LSD.

Per Biden troppe vite sono state sconvolte per questo approccio fallimentare, secondo lui, con questa droga leggera. È arrivato, quindi, il momento di rimediare e andare avanti nel futuro.