Italia- Inghilterra, gli azzurri in cerca di conferme

Il Molineux Stadium di Wolverhampton è pronto ad ospitare una grande classica del calcio europeo, Italia-Inghilterra occasione per gli inglesi di vendicare la sconfitta di Wembley.

I giocatori dell'Italia esultano
I giocatori dell’Italia esultano – Nanopress.it

Ci eravamo lasciati con il trionfo azzurro di Wembley, oggi Roberto Mancini è pronto ad affrontare nuovamente l’Inghilterra non più da favorita ma con ancora più determinazione rispetto ad un anno fa e con la voglia di dimostrare i passi avanti fatti dalla nazionale dopo mesi complicati.

L’ottimo pareggio contro la Germania e la vittoria contro l’Ungheria hanno evidenziato sprazzi di grande Italia, oggi Lorenzo Pellegrini e compagni dovranno dare continuità con una grande prestazione in terra inglese.

Mancini conferma il 4-3-3 con Scamacca punta centrale

Pochi dubbi per il commissario tecnico azzurro Roberto Mancini che si affiderà al solito 4-3-3 ed alle invenzioni di Lorenzo Pellegrini, due gol consecutivi e giocatore più in forma degli azzurri.

Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini – Nanopress.it

La sorpresa dovrebbe essere Gatti in difesa, con il centrale della Juventus che farà coppia con Francesco Acerbi.

Sulle corsie esterne spazio a Di Lorenzo e Dimarco, con la possibile panchina iniziale per Leonardo Spinazzola, Locatelli, Frattesi e Tonali agiranno alle spalle di Pessina, Pellegrini e Gianluca Scamacca.

Inghilterra con un 3-4-3 molto offensivo

Tanta la qualità a disposizione di Southgate che si affida ad un 3-4-3 molto offensivo per cercare di creare superiorità numerica sulle fasce sfruttando le accelerazioni di Alexander-Arnold e Trippier.

Harry Kane
Harry Kane – Nanopress.it

La coppia centrale sarà composta da Maguire e Stones con Rice e Bellingham in cabina di regia e pronti a lanciare in velocità il talento di Sterling, Saka e Grealish.

Occhi puntati ovviamente sul capitano degli inglesi Harry Kane, che in settimana ha acceso ancor si più la sfida ironizzando sulla non partecipazione degli azzurri al prossimo Mondiale in Qatar.