Italia, con il Belgio sfida da dentro o fuori

Questa sera l’Italia di Milena Bertolini affronterà il Belgio nell’ultima e decisiva sfida del Gruppo D con le italiane che devono necessariamente vincere per qualificarsi ai quarti di finale dopo la brutta sconfitta all’esordio con la Francia e il pareggio con l’Islanda

Cristiana Girelli e Martina Rosucci
Cristiana Girelli e Martina Rosucci – Nanopress.it

Servirà una grande Italia questa sera per continuare a sognare in un Europeo iniziato tra mille inaspettate difficoltà.
C’è grande coesione all’interno del gruppo azzurro e dalle parole di Milena Bertolini filtra grande ottimismo in vista di una sfida molto sentita e delicata che deciderà il nostro destino all’interno del campionato europeo.

Nella conferenza stampa di viglia l‘allenatrice italiana ha parlato di grandi stimoli e di fiducia verso un gruppo ha più volte dimostrato di disporre di grande qualità tecnica e di giocatrici esperte che si esaltano nelle partite importanti.

Italia-Belgio, la probabile formazione azzurra

Nonostante la brutta sconfitta contro la Francia e il complicato primo tempi disputato contro l’Islanda, Milena Bertolini dovrebbe puntare ancora sull’esperienza dello zoccolo dura della propria nazionale, quello composto dall’asse Juventino Gama-Rosucci-Girelli schierate nel solito 4-4-2.

Cristiana Girelli
Cristiana Girelli – Nanopress.it

In porta confermata Laura Giuliani che sarà difesa da Sara Gama, Linari, Bartoli e Boattin.
Il centrocampo a quattro è composto da Martina Rosucci (tra le migliori nella sfida con l’Islanda), Bergamaschi, Giugliano e Bonansea che proveranno a supportare la vena realizzativa di Cristiana Girelli e di Valentina Giacinti.

I riflettori saranno puntati su Cristiana Girelli, la giocatrice numero 10 ha fin qui deluso le aspettative non riuscendo mai ad essere pericolosa e, soprattutto, a caricarsi sulle spalle la squadra nei tanti momenti di difficoltà delle prime due partite.

Torna titolare invece Barbara Bonansea che con il suo ingresso ha totalmente cambiato la partita contro l‘Islanda contribuendo in modo decisivo al cambio di passo dell‘Italia nella seconda frazione di gioco.

Contro il Belgio servirà entrare in campo subito con il giusto atteggiamento per aggredire fin dai primi minuti la partita sfruttando le corsie laterali e le verticalizzazioni di Rosucci e Giugliano.
L’Italia non può permettersi di uscire in un girone che è sembrato fin da subito alla portata delle azzurre che nelle prime due uscite stagionali non sono riuscite ad esprimere tutto il loro valore.

Alle 21 italiane sul prato di Manchester la nazionale italiana femminile proverà ad entrare nelle migliori otto del campionato europeo di calcio, le nostre ragazze oggi come mai avranno bisogno di tutto il tifo ed il calore del pubblico italiano.