Isola Capo Rizzuto: anziana aggredita in casa, svolta nelle indagini

Svolta nelle indagini sul brutale pestaggio che avrebbe coinvolto una donna di 77 anni a Isola Capo Rizzuto, in provincia di Crotone. Secondo una prima ricostruzione, l’anziana sarebbe stata aggredita all’interno della sua abitazione.

Auto dei carabinieri
Auto dei carabinieri – Nanopress.it

I carabinieri che indagano sul caso avrebbero eseguito un arresto per l’aggressione ai danni della 77enne. La vittima sarebbe ancora ricoverata in prognosi riservata.

Anziana aggredita in casa a Isola Capo Rizzuto: le sue condizioni

I militari sarebbero intervenuti all’interno dell’abitazione dell’anziana donna in seguito ad una richiesta di aiuto arrivata alla centrale operativa di Crotone.

La vittima ha 77 anni, riporta Il giornale di Calabria, e sarebbe stata trovata quasi priva di sensi nella sua casa dopo aver subito un brutale pestaggio.

Al momento le sue condizioni sarebbero ancora gravi e la prognosi resterebbe riservata. L’anziana avrebbe riportato diverse ferite al volto e attualmente si troverebbe ricoverata all’ospedale di Catanzaro.

Un arresto eseguito dai carabinieri

Secondo quanto riportato dalla stampa locale, i carabinieri di Crotone avrebbero eseguito un arresto in merito all’aggressione ai danni della 77enne nella sua casa di Isola Capo Rizzuto.

carabinieri
Auto dei carabinieri – Nanopress.it

Si tratterebbe di un giovane di 27 anni, fermato poco dopo il pestaggio dai militari che ora indagano sulla vicenda. Le forze dell’ordine lo avrebbero intercettato poco distante dalla casa della vittima.

Nell’abitazione dell’anziana sarebbe stato trovato anche un oggetto con cui potrebbe essere stata colpita più volte al volto e alla testa.

L’indagato trovato ancora sporco di sangue

Da una prima ricostruzione è emerso che l’indagato, un uomo che sarebbe residente nello stesso centro in cui vive la vittima, sarebbe stato fermato in un’area vicina al luogo dell’aggressione e sarebbe stato trovato ancora sporco di sangue.

L’ipotesi di reato a carico del 27enne arrestato è tentato omicidio aggravato dalla crudeltà.

Sul posto, in sede di rilievi da parte dei militari di Crotone, sarebbe stato repertato un oggetto riconducibile all’aggressione.

Si tratta di un mattone che, trovato all’interno della stessa abitazione dell’anziana vittima, presentava ancora tracce ematiche segno di un utilizzo durante le fasi del brutale pestaggio.

Nei prossimi giorni sarà fissato l’interrogatorio di garanzia e le indagini proseguono. La vittima, riporta ancora Il giornale di Calabria, vive da sola nell’appartamento in cui sarebbe stata aggredita.

La 77enne sarebbe stata soccorsa immediatamente dal personale del 118 prima di essere trasportata all’ospedale di Crotone. All’esito di una prima valutazione delle sue condizioni, i medici avrebbero ritenuto necessario il trasferimento presso la struttura sanitaria di Catanzaro per le cure del caso.