Ischia, frana a Casamicciola: accertata l’ottava vittima, si tratta di un uomo

Continua ancora a salire il numero delle vittime a Casamicciola, sull’isola d’Ischia, dopo che una frana lo scorso sabato ha provocato una violenta colata di fango e la caduta di detriti causando danni e disagi sia a cose e purtroppo anche a persone.

Casamicciola
Casamicciola-Nanopress.it

Dall’ultimo aggiornamento sale a 8 il numero delle vittime, i dispersi sono ancora 4. Incessanti e senza sosta le operazioni dei vigili del fuoco che hanno continuato le ricerche nonostante le avverse condizioni meteo delle ultime ore.

Gli ultimi aggiornamenti sull’isola d’Ischia

Dopo la violenta alluvione del 2009, il sisma del 2017, anche nel 2022 l’isola d’Ischia è stata colpita da una catastrofe. Questa volta una frana è riuscita a creare dei grossi danni sia agli edifici e purtroppo anche a persone, registrando vittime e dispersi.

Il bilancio delle vittime è in aumento; sono a quota 8 le persone che sono morte in seguito a una colata di fango e detriti sabato scorso a Casamicciola, all’appello mancano ancora 4 persone.

“Non è ancora stata identificata l’ottava vittima individuata poco fa dai soccorritori. dobbiamo attendere le operazioni di soccorso e di recupero”.

Queste le dichiarazioni di Simona Calcaterra, commissaria straordinaria di Casamicciola Terme poco prima di partecipare a una nuova riunione circa gli ultimi aggiornamenti, aggiungendo che il corpo ancora non è stato recuperato per l’impossibilità di intervenire con mezzi meccanici.

Le operazioni di soccorso

Continuano senza sosta le operazioni di ricerca condotte dai vigili del fuoco, nonostante le difficoltà a poter intervenire con mezzi meccanici per via delle zone in cui è possibile raggiungere solamente a piedi. I soccorritori scavano a mani nude nella speranza di recuperare i dispersi ancora in vita.

“Si sta ragionando sulla necessità di liberare il più alto numero di vie possibili dai detriti e dal fango”.

Simona Calcaterra spiega in una nota l’andamento delle operazioni di soccorso che ancora non sono state completate, in attesa che arrivi un mezzo che aiuti a spurgare il fango affinché si possa cercare di procedere nel minore tempo possibile.

soccorritori
Soccoritori-Nanopress.it

Luca Cari, responsabile alla comunicazione dei vigili del fuoco, ha dichiarato di proseguire le ricerche in un determinato punto, lo stesso dove sono stare recuperate la maggior parte delle vittime.

Gli oltre 150 uomini dei vigili del fuoco, oltre a essere impegnati nella ricerca dei dispersi, si sono anche attivati a sostegno dei circa 230 sfollati con assistenza e recupero dei propri beni.

“i droni Hanno sovrapposto le immagini vecchie con quelle attuali, per capire quali siano le case che non ci sono più perché portate via dalla frana”.

Spiega ai giornalisti Luca Cari, affermando di come l’ausilio dei droni sia fondamentale per le ricerche sull’isola d’Ischia.