India, beve l’acqua dal fiume sacro per dimostrare che non è inquinata: primo ministro in ospedale

Sultanpur Lodhi, Primo Ministro del Punjab (India) ha bevuto l’acqua non sterilizzata di un fiume sacro ed è finito in ospedale. A quanto pare il Primo Ministro voleva dimostrare che le acque di quel fiume non fossero contaminate.

Primo Ministro del Punjab
Primo Ministro del Punjab – Nanopress.it

India: il Primo Ministro del Punjab Lodhi in occasione del 22esimo anniversario della pulizia delle acque del fiume Kali Bein, ha bevuto l’acqua non sterilizzata del torrente, come dimostrazione della “potabilità” di queste ultime ed è finito in ospedale con una grave infezione alimentare.

L’intossicazione alimentare del Primo Ministro in India

Come tutti sanno in India bisogna prestare molta attenzione a bere acqua non in bottiglia. Proprio a causa dell’alto rischio di intossicazione alimentare a causa delle acque poco potabile dei fiumi indiani.

Questo è proprio quello che non è stato fatto da Sultanpur Lodhi, il Primo Ministro del Punjab Bhagwant Mann. Il quale per dimostrare la purezza delle acque del fiume Kali Bein, considerato un fiume sacro, ha bevuto un bel sorso che gli ha portato una forte intossicazione alimentare, costringendolo ad essere ricoverato in ospedale.

Alcune fonti hanno rivelato che poco dopo la bevuta dal fiume, il ministro abbia accusato dei fortissimi dolori addominali. Immediatamente è stato prelevato dalla sua abitazione a Chandigarh e trasportato in elicottero nell’ospedale di Delhi.

Inizialmente il motivo del ricovero del Primo Ministro non era stato svelato, di seguito poi è trapelato che la causa è stata proprio quel ingenuo gesto di bere dalle acque contaminate del Kali Bein.

Attualmente Lodhi è ancora ricoverato in ospedale, ma fortunatamente le sue condizioni sono stabili.

Acque indiane contaminate

Dunque è risaputo che le acque in India non sono proprio le più pure del pianeta. Infatti è molto pericoloso bere acqua non filtrata o non in bottiglia, in quanto si può intercorrere in infezioni alimentari molto gravi.

Fiume in India
Fiume in India – Nanopress.it

Infatti in base ai dati, in India circa il 70% delle risorse idriche ed in particolare i principali fiumi sono contaminati da un enorme quantità di pesticidi, metalli, rifiuti organici e chimici e scardo diretto di liquame fognario. 

Tutti elementi altamente dannosi per la salute che possono portare addirittura alla morte. L’inquinamento delle acque all’interno del paese è considerato responsabile di circa 200mila decessi all’anno. Anche a causa della poca evoluzione degli ospedali, delle basse risorse mediche e in generale delle condizioni igieniche poco favorevoli.