Incidente a Cassago, centauro investe due pedoni: 2 morti e 1 ferito

Incidente mortale a Cassago: morti un centauro di 54 anni e un ragazzo di 19 anni. In gravi condizioni l’amico di 21 anni.

retro di un'ambulanza
Ambulanza – Nanopress.it

Gravissimo incidente nella notte a Cassago, dove un centauro 54enne e un ragazzo di 19 anni hanno perso la vita. L’uomo, alla guida di una Harley Davidson, ha investito il giovane e il suo amico di 21 anni: il primo è morto, il secondo è stato trasportato in ospedale: il ragazzo versa in condizioni delicate: non è in pericolo di vita.

Cassago, incidente mortale: morto motociclista di 54 anni e un giovane di 19 anni

A Cassago, in Brianza, si è verificato un incidente mortale che ha tolto la vita a un motociclista di 54 anni e a un giovane di 19 anni, lasciando gravemente ferito il suo amico di 21 anni, poi trasportato in ospedale in gravi condizioni.

La moto – guidata da un uomo di Missaglia, Lecco – ha investito Matteo Pampolini, di 19 anni, residente a Barzanò, il quale era seduto su un muretto con il suo amico di 21 anni, quando è stato raggiunto dal mezzo che non gli ha lasciato scampo, secondo una prima ricostruzione elaborata dagli inquirenti.

Giuseppe Brivio – alla guida del mezzo – avrebbe perso il controllo della sua Harley Davidson per poi scontrarsi proprio contro il muretto dove si erano seduti i due amici. A soccorrere le persone coinvolte i 118 e una eliambulanza proveniente da Como. Per il centauro e il 19enne non c’è stato nulla da fare. il 21enne, invece, ha subito lesioni non gravi, pertanto non è in pericolo di vita.

Ambulanza
Ambulanza – nanopress.it

La dinamica dell’incidente

L’incidente ha avuto luogo nei pressi della rotonda che conduce a Cremella, verso Lecco, in via Nazario Sauro. Il motociclista era diretto verso Renate: l’uomo avrebbe perso il controllo della sua moto nelle prossimità di un dosso, travolgendo i due giovani.

Al momento, sono in corso i dovuti accertamenti per capire se l’uomo alla guida della motocicletta ha perso semplicemente il controllo del proprio mezzo o se aveva assunto sostanze stupefacenti o alcol che non gli avrebbero permesso di essere lucido una volta a bordo della propria Harley Davidson.

Il motociclista e il pedone 19enne sono stati trasportati in ospedale, ma le loro condizioni sono apparse, sin da subito, gravissime: infatti, sia il centauro che il pedone sono morti poco dopo nella struttura ospedaliera dove erano stati condotti. Una signora – presente sul posto che ha assistito all’intera scena – ha avuto un malore per lo spavento subito.