Incendio in California: fiamme fino a Los Angeles, evacuato il quartiere delle star

L'incendio in California

L'incendio in California

Un vasto incendio sta interessando il sud della California, negli Stati Uniti. Le fiamme sono arrivate fino a Los Angeles, dove il sindaco Eric Garcetti ha ordinato l’evacuazione di circa 150mila persone.
L’incendio in California si è sviluppato nelle vicinanze della cittadina di Santa Paula, per estendersi più tardi nella più grande Ventura, dove vivono centomila persone. Nella zona, oltre ad alcune case, è stato distrutto dal fuoco un ospedale per malati mentali e tossicodipendenti. «Mi sono seduta con di fronte a me il fuoco – ha dichiarato una residente di Ventura al Los Angeles Times – è stato come vedere bruciare Roma. Ho pianto. Amo cosi tanto questa città ed è stata travolta dalle fiamme».

In poche ore i roghi, alimentati dal vento forte, sono diventati cinque e si fanno sempre più minacciosi. Ad ora sono andati in fumo oltre 26mila ettari di terreno in tutto il sud del Golden State.

Los Angeles, fiamme fino al quartiere di Bel-Air

Le fiamme hanno raggiunto Los Angeles, in particolare il quartiere Bel-Air, zona ricca e famosa per le tante ville delle star del cinema. Secondo il Los Angeles Times è a rischio anche il centro Getty. A causa dell’incendio sono stati chiusi molti edifici, tra cui le scuole nella valle di San Bernardino. Chiusa anche l’Interstate 405, una delle strade principali di Los Angeles.

Parole di Francesco Minardi

Da non perdere