Incendi in Friuli, il fuoco lambisce le case: 25 famiglie vengono evacuate

È una delle piaghe che affligge il nostro Paese da sempre e, alla quale, purtroppo, non sempre si riesce a trovare la soluzione adeguata. Gli incendi stanno, ora, provocando danni nella zona del Carso, portando anche all’evacuazione di alcune famiglie.

Bosco in Friuli in fiamme
Bosco in Friuli in fiamme – Nanopress.it

25 sono le famiglie allontanate dalle loro case per il pericolo delle fiamme. Qual è adesso la situazione in Friuli Venezia Giulia.

Incendi in Friuli: la situazione non è delle migliori

Continua l’emergenza incendi nella provincia di Gorizia, dove ad esse maggiormente colpita è la zona del Carso. Incendi che, nella notte, si sono troppo avvicinati alle abitazioni e, a San Michele del Carso, 25 famiglie sono state evacuate ed allontanate per precauzione dai Vigili del Fuoco.

Il vento di bora, purtroppo, non è un buon amico e non allontana di certo le fiamme, anzi ne aumenta vorticosamente la loro forza. Un nuovo rogo, nella notte, è divampato proprio nella zona del Monte Brestovec, portando man mano alla distruzione del bosco, avvicinandosi pericolosamente alle case lì vicine. Da qui la decisione del Vigili del Fuoco di allontanare le famiglie.

L’incendio ha preso ad aumentare di volume e a lambire sempre più zone boschive a partire già nel pomeriggio di ieri, avvicinandosi troppo alle case ma era riuscito ad esser domato dalle Forze sul campo, grazie anche all’intervento di due canadair.

Ma è stato il vento a far aumentare notevolmente il tutto e, proprio la zona di San Michele del Carso è stata una di quelle più colpite. Stanotte, verso le 3, l’ordinanza del sindaco della cittadina che ha fatto evacuare 25 famiglie, quelle fra le più esposte al pericolo incendio. Sono stati, infatti, messi a disposizione all’interno della struttura, ben 150 posti di accoglienza dalla Protezione Civile.

canadair
Canadair – Nanopress.it

San Michele del Carso: 25 famiglie evacuate

Nella palestra di Savogna d’Isonzo sono state accolte dove, già precedentemente, erano stati allestiti letti e brandine (la scorsa settimana) per poter accogliere altri sfollati lì portati sempre per lo stesso motivo. Nonostante il vento, i Vigili del Fuoco stanno lavorando senza sosta da stanotte per cercare di domare le fiamme e, in loro aiuto, sono arrivati anche altri due canadair da Roma.

Una situazione che non è delle migliori da giorni. Più di 80 ettari di vegetazione sono andati in fumo in poche ore e ad esser colpita dagli incendi non è solo la provincia di Gorizia, ma anche quella vicina di Udine, dove varie fumarole e incendi sparsi si vedono, sorvolando dal cielo, un po’ ovunque.

Un momento molto particolare per l’Italia intera, dove gli incendi si stanno facendo largo, come ogni estate, in ogni singola Regione.