Immigrato armato aggredisce i Carabinieri, loro gli sparano

Carabinieri

Carabinieri

Paura a Fossacesia, in provincia di Chieti: questa mattina un immigrato di origini nigeriane, avrebbe aggredito i Carabinieri, nel corso di una colluttazione. Gli agenti, ad un certo, punto non hanno avuto alternativa e hanno dovuto sparagli alle gambe. L’uomo è rimasto ferito e con lui anche un vigile urbano

L’aggressione è avvenuta nei pressi della stazione ferroviaria. L’immigrato, da pochi giorni in Italia, era equipaggiato con una finta cintura esplosiva, contenente riso al posto della polvere da sparo, e tre coltelli.

Non appena ha individuato i Carabinieri, si è subito scagliato con forza contro di loro, apparentemente senza motivo. Alla vista dell’uomo fuori controllo, l’agente gli ha sparato per difendersi, ferendolo con due colpi. L’immigrato ha riportato lesioni non gravi, pertanto non sarebbe in pericolo di vita.

Al momento la zona è stata delimitata dalle transenne, in attesa di poter scoprire maggiori dettagli sulla dinamica dell’accaduto.

Il migrante sarebbe un ambulante abusivo, mentre il vigile ferito il comandante della Polizia municipale.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere