Il Messico batte l’Arabia Saudita ma non basta, la Polonia va agli ottavi

Il Messico supera l’Arabia Saudita per 2-1 ma saluta il mondiale, a staccare il pass per gli ottavi di finale sono infatti Argentina e Polonia che troveranno rispettivamente Australia e Francia.
La partita si stappa ad inizio secondo tempo con Martin e Chavez che in 5 minuti fissano il risultato sul 2-0, nel finale arriva il gol di Al-Dawsari.
Il Messico anche senza il gol subito alla fine sarebbe comunque arrivato terzo, in base alla regola del fair play finanziario infatti sarebbe stata la Polonia a prendersi il secondo posto per aver preso due cartellini gialli in meno rispetto ai messicani.

Luis Chavez
Luis Chavez – Nanopress.it

Il Messico si sveglia troppo tardi, dopo due partite deludenti e sottotono infatti la squadra di Martino gioca un gran secondo tempo rifilando in pochi minuti due gol all’Arabia Saudita, la vittoria però non basta con la Polonia che vola agli ottavi in virtù di una migliore differenza reti.

Si spegne il sogno dell’Arabia Saudita che si ricorderà a lungo di questo mondiale grazie alla storica vittoria in rimonta ai danni dell’Argentina.
Anche oggi la squadra di Renard dimostra tutti i propri limiti concedendo troppo ad una formazione esperta e matura come quella di Martino.
Vince il Messico ma entrambe salutano il mondiale, ad andare avanti infatti sono Argentina e Polonia.

Martin e Chavez, il Messico saluta il mondiale con una vittoria

Il Messico ha sognato l’impresa in un secondo tempo letteralmente dominato, l‘Arabia Saudita non riesce a replicare la grande partita fatta contro l’Argentina chiudendo il suo mondiale con appena tre punti.
Il gol che sblocca la partita arriva al minuto 47 quando Martin sfrutta un calcio piazzato per portare avanti la squadra messicana.

Luis Chavez
Luis Chavez – Nanopress.it

Passano appena 5 minuti e Chavez si inventa una traiettoria imprendibile direttamente da calcio di punizione fissando il risultato sul 2-0.
Il Messico cerca il terzo gol per prendersi il secondo posto ma la difesa araba chiude ogni spazio ed al 94′ trova il gol della bandiera grazie al solito Al-Dawsari, bravo a sfruttare una dormita della difesa messicana ed a battere Ochoa.

Passano le squadre sulla carta più forti, quelle che da pronostico avrebbero dovuto passare il turno in un Gruppo iniziato tra mille sorprese e finito con la favorita Argentina prima nel girone e la Polonia al secondo posto.
Agli ottavi la Polonia sfiderà la Francia, per l’Argentina invece c’è l‘Australia.