Il gelato Häagen-Dasz contaminato con ossido di etilene

In seguito alla scoperta della presenza di ossido di etilene nel famoso gelato targato Häagen-Dasz, il ministero della Salute italiano ha prontamente ordinato il ritiro di dieci lotti di vaschette per  possibile rischio chimico.

Häagen-Dasz gusto vaniglia
Häagen-Dasz gusto vaniglia – Nanopress.it

Il gelato incriminato sembrerebbe essere quello a gusto vaniglia, uno dei più amati del marcio Häagen-Dasz.

A quanto pare, in base a delle ricerche effettuate su dei campioni del prodotto, questo potrebbe contenere dell’ossido di etilene.

La sostanza è altamente tossica e potenzialmente cancerogena.

Il gelato gusto vaniglia Häagen-Dasz è pericoloso

L’allarme di questo possibile danno è stato comunicato dall’Eurofood Spa, cioè la  società che mette in commercio il prodotto in questione.

Sembrerebbe perciò essere stato già emanato da Roberto Speranza, ministero della Salute italiano, l’immediato ritiro sul commercio del prodotto.

Non sarà più possibile perciò trovare nei prossimi giorni tra gli scaffali il gelato gusto vaniglia tanto amato dagli acquirenti.

Punto vendita häagen-dazs
Punto vendita häagen-dazs – Nanopress.it

Sono stati fino ad ora ritirati più di dieci lotti del prodotto, perché la presenza della sostanza di etilene fa scattare il rischio chimico.

A quanto riportato in seguito alle indagini, il lotto a rischio contaminazione è identificabile tramite il numero numero 160223 presente sull’etichetta.

Il codice presente invece è EAN 3415581101935.

Perciò, se doveste aver acquistato un prodotto di questo lotto non consumatelo, ma riportatelo al negozio.

Questi infatti, sono già stati avvisati e informati delle azioni da effettuare per risolvere il problema prima che crei danni seri alla salute

Ma che cos’è l’ossido di etilene?

L’ossido di etilene, conosciuto anche come ossirano è un tipo di sostanza altamente tossica e soprattutto potenzialmente cancerogena per chi lo assume.

Viene utilizzata specialmente nell’industria petrolifera e a volta anche in ambito medico. Utilizzato soprattutto per disinfettare e sterilizzare.

Se assimilata, questa sostanza porta a diversi i rischi per la propria salute.

Se viene inalato infatti, il soggetto potrebbe riscontrate alcuni effetti collaterali come ad esempio mal di testa o addirittura convulsioni.

È possibile che si presentino anche problemi alla vista, sensazione di confusione generale e, nei casi più gravi, anche attacchi di ictus o addirittura il coma.

Gli effetti riscontrati sul proprio corpo, se invece viene ingerito, sono simili a quelli sopra elencati ma meno pericolosi.

Ad oggi nell’Unione Europea, la sostanza dell’ossido di etilene è stata messa al bando come pesticida, ma continua ad essere scelta nelle materie prime di importazione.

Al momento quindi si cercano gli altri lotti contaminati e si spera che pochi consumatori abbiano già ingerito il prodotto incriminato.