Il cane fa pipì in giro? Il padrone la lavi

A Piacenza sanzioni da 25 a 500 euro per i padroni dei cani che non lavano la pipì lasciata dagli animali negli spazi pubblici.

Il cane fa pipì in giro? Il padrone la lavi

Il sindaco di Piacenza, Paolo Dosi, ha emesso un’ordinanza destinata sicuramente a far discutere. I padroni dei cani non solo dovranno raccogliere le feci dei loro animali, ma anche lavare la pipì che essi lasciano in giro per le aree pubbliche o di utilizzo comune, come le strade, le piazze o i marciapiedi, oppure sui muri degli edifici anche privati e sui veicoli in sosta. Questa ordinanza è stata emessa “a tutela del decoro e dell’igiene degli spazi condivisi”. Quello che si chiede è che venga messo in atto un comportamento che, secondo l’amministrazione comunale, “osservi le regole basilari della civile convivenza”.

In caso non si dovessero osservare queste regole, la sanzione prevista va da 25 a 500 euro. Sono esenti dal rispetto della norma i non vedenti che hanno cani da guida, le persone con problemi di disabilità fisica o mentale e le forze dell’ordine con cani durante l’esercizio delle loro funzioni.

Photo credit: -=RoBeE=-

Parole di Giorgio Rini

Giorgio Rini è stato collaboratore di Nanopress dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di politica, cronaca e spettacoli.

Da non perdere