Guida alle tasse su immobile commerciale: quali sono e come si calcolano

Come per ogni immobile ci sono delle tasse da pagare, ovviamente, esistono anche diverse tipologie di immobili. In questa guida del portale immobiliare ImmobiliOvunque.it spieghiamo quali sono e come si calcolano le tasse negli immobili commerciali.

Tasse da pagare

Nel momento in cui si sceglie di acquistare un locale commerciale si devono considerare le tasse da pagare. Le tasse da versare sugli immobili non ad uso abitativo sono differenti rispetto a quelle per gli immobili residenziali. La tassazione prevista è diversa caso per caso, vediamo quali sono le circostanze:

  • Quando il venditore é privato o vi é un’impresa costruttrice che ha edificato o ristrutturato il fabbricato da più di 4 anni: l’imposta di registro é pari a 200 euro, l’imposta ipotecaria e catastale sono di 50 euro ognuna e l’IVA viene calcolata al 22%.
  • Quando il venditore é un’impresa che ha costruito o ristrutturato un edificio di almeno 4 anni l’imposta di registro é pari a 200 euro, quella ipotecaria e catastale é di 50 euro e l’IVA viene calcolata al 22%.

Acquisto locale commerciale: mutuo

Se scegli di acquistare un locale commerciale può ricorrere alla soluzione del mutuo, quindi un finanziamento che ti consentirà di acquistare l’immobile frazionato a rate. Le rate del mutuo per un locale commerciale sono differenti da quelle di un mutuo tradizionale per l’acquisto di un’abitazione. Le differenze tra le due riguardano l’importo finanziabile e la durata del piano di ammortamento. Il mutuo copre una percentuale che é compresa tra il 50 ed il 75% del costo dell’immobile.

Il finanziamento viene concesso per un tempo di 20 anni, a differenza dei mutui per le abitazioni che é di 30 anni. Anche per quanto concerne le agevolazioni fiscali sono inferiori a quelle previste per i mutui delle case. Nel momento in cui scegli di richiedere un mutuo alla banca, ricordati che non puoi modificare la destinazione d’uso dell’immobile. Nel momento in cui vuoi modificarla la banca può restituire il capitale finanziato con l’aggiunta di una penale.

Quante sono le tasse da pagare su un affitto commerciale

Come si fa per pagare meno tasse su un contratto di locazione? Questo é possibile mediante un’attestazione in base al quale il proprietario dell’appartamento paga un importo ridotto al 10%, rispetto a quello del 21% della cedolare secca.

Calcolo del valore commerciale di un immobile della rendita catastale

Per effettuare il calcolo del valore catastale dell’immobile é necessario calcolare la rendita catastale e moltiplicare per il coefficiente stabilito dalla normativa. I coefficienti stabiliti secondo la legge sono i fabbricati abitativi con agevolazione prima casa: rendita catastale per 115,5.