Nel 2020 denunciati quasi 6mila truffatori del reddito di cittadinanza

Nel 2020 le Fiamme Gialle si sono trovate a fare i conti anche con numerose frodi sul fronte Covid: oltre 70 milioni le mascherine sequestrate

guardia di finanza

Foto Shutterstock | Roman Sigaev

Soltanto nel 2020 sono stati denunciati 5.868 truffatori del reddito di cittadinanza, tra cui intestatari di ville e auto di lusso, evasori e mafiosi con condanne definitive. Sono stati scoperti anche 3.546 evasori totali, quindi imprenditori o lavoratori autonomi, completamente sconosciuti all’amministrazione finanziaria.

Oltre 71 milioni di mascherine sequestrate nel 2020

Ma l’evasione fiscale non è stata l’unica piaga da contrastare nel corso del 2020. I finanzieri si sono trovati a fare i conti anche con numerose frodi sul fronte Covid. Quasi millequattrocento soggetti sono stati denunciati per i reati di frode in commercio, vendita di prodotto con segni mendaci, truffa, falso o ricettazione. Le sanzioni amministrative si sono verificate in 310 casi e sono stati effettuati sequestri di circa 71,7 milioni di mascherine e dispositivi di protezioni individuale, oltre a 160 mila litri di igienizzanti e un milione di confezioni.

Leggi anche: Covid 19, mascherine FFP2, come riconoscere quelle affidabili

50 milioni di euro ai truffatori del reddito di cittadinanza

I finanzieri hanno intercettato anche 50 milioni di euro indebitamente percepiti dai furbetti del reddito di cittadinanza, oltre a 13 milioni di euro di contributi richiesti e non ancora riscosso. Oltre 8 mila soggetti sono stati inoltre sottoposti ad accertamenti patrimoniali, mentre i provvedimenti di sequestro e confisca hanno raggiunto 1,5 miliardi di euro. Mentre il valore di beni mobili, immobili, aziende e quote societarie proposti per il sequestro ammonta a 2,2 miliardi di euro.

Leggi anche: Istat, in Italia 5,6 milioni di persone in povertà assoluta

Sequestri e confische ai mafiosi

Sono stati eseguiti 64.732 accertamenti in seguito a richieste dei prefetti della Repubblica, la maggior parte dei quali è riferita a verifiche funzionali al rilascio della documentazione antimafia. Sempre ai sensi del Codice Antimafia, sono stati attutati sequestri di prevenzione per circa 600 milioni di euro e confische in via definitiva per oltre 650 milioni.

Oltre 5 mila interventi per fermare la contraffazione

Per contrastare il fenomeno della contraffazione, le Fiamme Gialle hanno eseguito 5.100 interventi con 2.100 deleghe dell’Autorità giudiziaria, per un sequestro di circa 156 milioni di prodotti industriali contraffatti con falsa indicazione del made in Italy e non sicuri. Senza contare gli ingenti quantitativi di prodotti alimentari con marchi industriali falsificati o dotati di indicazioni non veritiere.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.

Da non perdere