Greta Thunberg: persona dell'anno, la reazione dell'attivista

Greta Thunberg è la persona più influente del 2019 secondo la rivista Time. Dallo sciopero scolastico fino ai discorsi davanti ai maggiori capi di Stato, l'escalation della piccola Greta ha raggiunto una risonanza mediatica incredibile

Greta Thunberg persona dell'anno

Greta Thunberg - Foto Getty Images | Pablo Blazquez Dominguez

Lo scorso mercoledì 11 dicembre Greta Thunberg è stata nominata persona dell’anno dal Time. Tale riconoscimento, a quanto scritto, viene assegnato alla sedicenne di Stoccolma per il grande lavoro svolto in questo anno, la quale è riuscita a mobilitare con successo le nuove generazioni nei confronti della crisi ambientale. L’attivista ambientale ha superato gli altri papabili favoriti al riconoscimento, tra cui: i ragazzi di Hong Kong, Nancy Pelosi, oltre allo stesso Donald Trump.

Qual è l’immagine scelta per la copertina di dicembre che sancisce Greta Thunberg come persona dell’anno? In piedi sugli scogli, avvolta dalle onde del mare e abbracciata dal vento, con uno sguardo saldo verso il futuro. Così, Greta Thunberg viene fotografata con la scritta The power of youth. Mai titolo fu più azzeccato, dal momento in cui la giovane svedese, oltre che per la sua età, è diventata un simbolo per le nuove generazioni. Infatti, si è innalzata a simbolo globale per la salvaguardia del nostro pianeta, urlando al mondo il pericolo che corriamo.

Un lungo cammino

Il percorso della giovane attivista inizia nel 2018, quando saltò la scuola per protestare davanti al Parlamento svedese con lo slogan Skolstrejk för klimatet (Sciopero della scuola per il clima in italiano). Infatti, in seguito ha lanciato il movimento internazionale, Fridays for Future, manifestando ogni venerdì. Da qui inizia un’escalation mediatica che attira l’attenzione mondiale riguardo alla crisi ambientale che viviamo fino ad arrivare alla nomina di persona dell’anno da parte della rivista americana Time, rendendola, di fatto, la persona più influente del 2019. Infatti, è intervenuta a moltissimi vertici per discutere la questione ambientale, tra cui il recente intervento in cui pronunciò la famosa frase “mi state rubando l’infanzia“, al vertice delle Nazioni Unite davanti ai maggiori capi di Stato.

La reazione di Greta “persona dell’anno”

Non avrei mai immaginato che potesse succedere qualcosa del genere“, ha affermato, aggiungendo che è stata “sorpresa” dalla notizia. Però, nonostante la gratitudine per il riconoscimento ricevuto, Greta ci ha tenuto a precisare che tale onore andrebbe condiviso con tutti gli altri, che giorno per giorno lottano per questo causa, dicendo che : “Dovrebbero essere tutti nel movimento Venerdì per il futuro perché ciò che abbiamo fatto, lo abbiamo fatto insieme“.

Insomma, Greta Thunberg ha appassionato le nuove generazioni con i suo discorsi sferzanti e pungenti. Grazie ad una dedizione fuori dal comune, soprattutto per una piccola donna come lei. Di fatto, sembra essersi meritata in pieno il riconoscimento del Time.

Il suo intervento in Piazza Castello a Torino, tenuto venerdì 13 dicembre, ne è stata l’ennesima conferma. È stata accolta da oltre 5.000 studenti – e adulti – che la sostengono nella lotta: “Non c’è un alternativa dobbiamo continuare a lottare. Non possiamo più dare per scontato il domani, noi giovani vivremo quel domani. In meno di tre settimane entreremo in una nuova decade, che deciderà il nostro futuro. Cosa faremo o non faremo cambierà il futuro. I nostri figli e nipoti vivranno in quel futuro. Dobbiamo assicurarci che il 2020 sia l’anno dell’azione“, conclude la giovane attivista con un esplicito: “Are you with me?” ricevendo come risposta un assolutissimo “Yes!” da parte dei presenti.

Parole di Francesco Stavolo

Classe 1994, laureando in Scienze Politiche e Sociologia presso l'università di Roma la Sapienza. Appassionato di politica e dei movimenti sociali. Particolare attenzione per le trasformazioni dei tessuti sociali.

Da non perdere