Germania: svelate per la prima volta le armi fornite all’Ucraina

Per la prima volta, il governo della Germania fornisce una visione completa dell’arsenale con cui sta aiutando l’Ucraina. Anche il sistema di appalti della Bundeswehr dovrebbe diventare più veloce.

Olaf Scholz
Il cancelliere tedesco Olaf Scholz – Nanopress.it

Quasi quattro mesi dopo l’inizio della guerra, il governo federale ha rivelato per la prima volta tutte le consegne di armi all’Ucraina. Ci si adatta alla pratica dei più stretti alleati – ad esempio gli USA – ha affermato il portavoce del governo Steffen Hebestreit. L’elenco include tutte le armi e altri armamenti che sono stati consegnati o la cui consegna è prevista nelle prossime settimane.

La Germania rende ‘trasparenti’ gli aiuti militari all’Ucraina

L’elenco completo, stilato dal Governo Federale della Germania, ora può essere trovato sul sito web ufficiale. Fino ad oggi era visibile solo ai membri del parlamento nell’ufficio di protezione segreta del Bundestag. Finora, il governo tedesco ha annunciato pubblicamente le sue consegne alle forze armate ucraine per il combattimento difensivo contro la Russia. Tuttavia, sono stati pubblicati dalla parte ucraina dopo il loro arrivo nella zona di guerra.

Le armi finora consegnate includono 3.000 cartucce di granate a propulsione a razzo, 100.000 bombe a mano, 2.700 lanciarazzi, 500 missili antiaerei Stinger, 100 mitragliatrici e 16 milioni di munizioni. Inoltre, c’è una grande quantità di equipaggiamento, come 23.000 elmetti da combattimento, 178 veicoli a motore, 1.200 letti d’ospedale, un ospedale da campo e molto altro.

Il governo federale vuole ancora consegnare, tra l’altro, 40 droni da ricognizione, 54 trasportatori di truppe corazzate e 30 veicoli antiaerei del tipo Gepard.

Il gabinetto federale approva la legge semplificata sugli appalti per la Bundeswehr

Il gabinetto federale ha approvato appalti più rapidi per progetti di armamenti per la Bundeswehr. Il Ministero federale dell’economia ha annunciato che i regolamenti previsti consentiranno alle amministrazioni aggiudicatrici della Bundeswehr, di sfruttare le semplificazioni e di aggiudicare gli appalti più rapidamente di quanto sia attualmente possibile nell’attuale situazione giuridica.

Steffen Hebestreit
Steffen Hebestreit – NanoPress.it

“Ciò dovrebbe applicarsi agli ordini per la consegna di equipaggiamento militare per rafforzare direttamente la capacità operativa della Bundeswehr e tali servizi di costruzione e manutenzione, che sono direttamente correlati a questo equipaggiamento militare”, ha affermato.

Il piano è di semplificare le procedure per gli appalti congiunti a livello europeo. Gli interessi di sicurezza devono essere tenuti in maggiore considerazione nel processo di aggiudicazione e revisione. Sono incluse, tra l’altro, norme che consentono al cliente di escludere dalla partecipazione alla procedura di aggiudicazione, le società di paesi che non offrono la garanzia necessaria per salvaguardare gli interessi di sicurezza della Repubblica Federale Tedesca.

In reazione alla guerra di aggressione russa contro l’Ucraina, il Bundestag e il Bundesrat hanno deciso un programma speciale del valore di 100 miliardi di euro per equipaggiare una Bundeswehr operativa. Il denaro sarà utilizzato per l’acquisto di nuovi aerei, elicotteri, navi, carri armati e munizioni nei prossimi anni.