Germania, bimbo di 8 anni scomparso da una settimana: trovato ancora vivo nelle fogne

In Germania il caso di un bimbo di 8 anni scomparso per una settimana e ritrovato, secondo la ricostruzione finora emersa, nelle fognature da polizia e soccorritori impegnati in una corsa contro il tempo per salvarlo.

nastro polizia
Nastro della polizia – Nanopress.it

La storia del bambino di 8 anni trovato nelle fognature della sua città, la tedesca Oldenburg, oltre una settimana dopo la scomparsa sta facendo il giro del mondo. Un caso che, secondo Bild, avrebbe (per alcuni) i contorni di un giallo.

Bimbo di 8 anni scomparso in Germania, il ritrovamento nelle fognature

Il piccolo sarebbe scomparso 8 giorni prima dalla sua casa nella città di Oldenburg, a una distanza di circa 300 metri dal luogo in cui poi sarebbe stato individuato e soccorso.

Secondo quanto emerso attraverso la stampa tedesca, molti si chiedono come abbia superato tutto questo tempo senza cibo né acqua, aprendo la strada a un piccolo giallo che si intreccia con la cronaca di quanto successo.

Il minore, infatti, sarebbe stato trovato disidratato ma illeso e ora si trova in buone condizioni e sotto osservazione.

La ricostruzione del caso di Oldenburg

A dare impulso alla svolta nel caso di scomparsa sarebbe stato l’allarme lanciato da un passante che, mentre si trovava a percorrere una via prossima a quella dell’abitazione del piccolo, avrebbe udito dei lamenti provenire da un tombino.

Una volta sul posto, polizia e soccorritori vi avrebbero scoperto la presenza del bambino scomparso da giorni, rinvenuto privo di indumenti e visibilmente provato.

Il bimbo si trovava nella fogna, miracolosamente illeso e non in pericolo di vita, dopo che le sue tracce si erano perse il 17 giugno scorso.

L’ipotesi della polizia tedesca

Secondo quanto ricostruito, il piccolo sarebbe scomparso dal giardino dell’abitazione di famiglia e fino al ritrovamento nessuno lo avrebbe più avvistato.

Polizia tedesca
Polizia tedesca – Nanopress.it

Al momento, le indagini degli inquirenti tedeschi punterebbero al contesto di un incidente. Stando alle informazioni diffuse finora, il minore si sarebbe arrampicato lungo un tubo di drenaggio finendo per restare intrappolato in uno dei tunnel che compongono le fognature locali.

Allo stato attuale, dal tavolo di chi indaga risulterebbe esclusa l’ipotesi di una negligenza da parte di terzi.

Grazie all’impiego di una sonda e un robot con telecamera, la polizia ha ricostruito il percorso che avrebbe portato il bambino a percorrere un tratto del sistema fognario finendo per perdersi, in quella che la stampa tedesca ha definito una vera e propria “odissea” di 8 giorni prima della salvezza.