Georgia Guidestones, la Stonhenge degli USA, distrutta da un’esplosione

Il monumento Georgia Guidestones, definita la Stonhenge d’America, è stata distrutta da individui al momento sconosciuti. Ecco cosa è successo.

Georgia Guidestones
Georgia Guidestones – Nanopress.it

Un evento sconvolgente è accaduto nelle ultime ore in Georgia, negli Stati Uniti d’America: un monumento molto importante è stato distrutto da una forte esplosione.

Si tratta del Georgia Guidestones, monumento in granito paragonato spesso a Stonehenge nel Regno Unito, dal valore molto importante. Le ultime notizie che arrivano dagli USA proprio in queste ore.

Il Georgia Guidestones distrutto: cosa è successo

Un monumento della Georgia, negli Stati Uniti, che per decenni ha attirato visitatori curiosi è stato distrutto ieri, a causa di una forte esplosione, provocata da un ordigno piazzato proprio nel sito.

Georgia Guidestones
Georgia Guidestones – Nanopress.it

Il Georgia Guidestones, un monumento in granito decorato con un messaggio sulla conservazione dell’umanità, è stato demolito per motivi di sicurezza dopo l’esplosione delle 4 del mattino nella contea di Elbert, come ha affermato il Georgia Bureau of Investigation in una dichiarazione ufficiale.

Online, inoltre, sta girando il video dell’agenzia investigativa dove viene mostrata proprio l’esplosione, in cui si vede anche un’auto argentata, una berlina, che va via subito dopo l’accaduto.

Al momento, le autorità non sanno chi sia l’artefice di questo scempio, né quali siano state le motivazioni che hanno portato a un tale gesto così estremo.

Un monumento che divide in due: sarà stato un gesto di protesta?

Sui social sta girando, come dicevamo, il video dell’esplosione delle Georgia Guidestones, che in molti non hanno mai apprezzato. Ma perché?

Il monumento è sempre stato molto ambiguo: il progetto è stato commissionato nel giugno 1979 da un uomo con lo pseudonimo di Robert C Christian. Questo si è rivolto alla Elberton Granite Finishing Company per conto di “un piccolo gruppo di fedeli americani” e ha spiegato che le pietre avrebbero funzionato come bussola, calendario e orologio e dovrebbero essere in grado di “resistere a eventi catastrofici”.

Sulle pietre era stato scolpito una specie di manifesto per rendere il mondo un posto migliore, un messaggio in tante lingue diverse come “linea guida” per tutta l’umanità: tenere la popolazione sotto i 500.000.000 per essere in equilibrio con la natura, unire l’umanità con una nuova lingua, guidare saggiamente la riproduzione e così via.

L’ambiguità dello scopo e la segretezza intorno alle Georgia Guidestones hanno alimentato negli anni teorie del complotto, con l’accusa che il messaggio sulle lastre fossero istruzioni per il prossimo “nuovo ordine mondiale”.

Ecco, forse l’attacco potrebbe essere stato architettato da chi non era d’accordo con la costruzione del monumento, con quello che simboleggiava. Ma non è ancora dato sapere.