Gb, è allarme streptococco: morti 8 bambini

Una situazione che sta preoccupando molto le famiglie inglesi e non solo. Sono ben 8 i bambini morti in Gran Bretagna a causa di un’infezione da streptococco.

Batterio Streptococco
Batterio Streptococco – Nanopress.it

Due decessi sono stati confermati, nelle ultime ore, a Londra e, nelle scorse settimane ve ne erano stati altri in Inghilterra ma anche in Galles.

Infezione da streptococco: i casi in Inghilterra

Non si sa ancora da dove si sia originato. Sta di fatto che, ad oggi, sono ben 8 i bambini che l’hanno contratto e sono morti. L’Inghilterra è con il fiato sospeso dopo che alcuni bambini hanno contratto un’infezione da streptococco e sono morti. Gli ultimi due decessi registrati solo qualche giorno fa a Londra.

Una situazione che sta iniziando a preoccupare le famiglie. Secondo quanto riporta la BBC, a Londra, nello Hampshire, si sono avuti gli ultimi due decessi. 5 bambini con meno di 5 anni morti in Inghilterra ed uno di 7 anni in Galles. Ma non è tutto: altri 8 casi di infezione sono stati segnalati in Scozia, unica parte dell’isola che, per fortuna, non registra decessi.

Ma come mai si è avuto un innalzamento così repentino di questa infezione? I medici lo hanno verificato da quando è iniziato l’anno scolastico a settembre, ma non ci sono ancora certezze né sulle cause dell’infezione da streptococco né tantomeno della sua diffusione.

Alcuni esperti, stando a quanto riportato dalla stampa inglese, affermano che le restrizioni che si sono avute, in questi due anni, a causa del Covid, hanno, in qualche modo, influito all’aumento dei casi di infezione da streptococco fra i bambini che sono rimasti più tempo al chiuso in casa che all’aperto ed avrebbero, quindi, una minore immunità nei confronti di questo batterio.

Corridoio di un ospedale
Corridoio di un ospedale – Nanopress.it

Quali sono i sintomi a cui fare attenzione

Quali sono i sintomi di un’infezione da streptococco? Si va da quelli lievi, tipici anche dell’influenza, come la febbre alta, vomito, mal di gola e dolori muscolari. Ma anche tonsille gonfie e difficoltà nella deglutizione. Dall’altro lato, però, questo tipo di infezione può portare con sé anche eruzioni cutanee da scarlattina, malattia di per sé lieve ma altamente contagiosa.

Le autorità inglese hanno messo in guardia le famiglie avvertendo loro di fare attenzione ai sintomi che possono avere i loro bambini, in particolare quelli sopra citati. Una nota, diramata dalle autorità, spiega quali possono esser i sintomi di questa infezione da streptococco e che, in occasioni molto rare, il batterio può entrare in circolazione nel flusso sanguigno e “causare una malattia chiamata streptococco di gruppo A invasivo” – come scritto nella nota. Ciò che, poi, sta colpendo in Inghilterra, i bambini al di sotto dei 10 anni d’età.

Un ulteriore avvertimento diramato dalle autorità sanitarie inglesi è quello di avvertire i medici non appena il proprio bambino inizia a presentare sintomi che possono preoccupare e indurre a pensare ad una possibile infezione e, soprattutto, a non aver paura o timore di contattare le autorità mediche e sanitarie.

La preoccupazione sale e le famiglie inglesi si affidano ai medici per seguire tutti i protocolli del caso.