Furti in casa: la Banda dei Bigliettini prima rubava e poi lasciava un messaggio

La Banda dei Bigliettini derubava gli appartamenti e poi lasciava un emblematico biglietto al proprietario, una sorta di rituale: 'Nella vita bisogna saper perdere'. I giovani della banda sono stati tutti arrestati.

Furti in casa: la Banda dei Bigliettini prima rubava e poi lasciava un messaggio

Non smettono di imperversare i furti in appartamento. Questa volta, la banda sgominata era composta da giovani di età compresa tra i 22 e i 27 anni. Il loro schema d’azione era caratterizzato da un fondo di bieco cinismo: dopo aver derubato le case, lasciavano ai proprietari un bigliettino, che riportava la scritta: ‘Nella vita bisogna saper perdere’.

La Banda definita dei Bigliettini, secondo quanto scoperto dai Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita, avrebbe portato a termine numerose rapine, estorsioni e furti in appartamenti.

Gli investigatori hanno inoltre accertato che la pratica del bigliettino, dal messaggio emblematico, era una sorta di rituale consueto post furto. Come a volersi beffare due volte dei poveri malcapitati.

I giovani, tutti del Beneventano, sono stati arrestati e condotti in carcere.

Parole di Beatrice Elerdini

Da non perdere