Franco Battiato è morto, aveva 76 anni

È morto Franco Battiato. Il cantautore catanese aveva 76 anni ed è da tempo malato. Battiato è venuto a mancare questa mattina, martedì 18 maggio, nella sua casa a Milo, in Sicilia, nell’ex castello della famiglia Moncada.

Franco Battiato, all’anagrafe Francesco Battiato, è nato a Ionia il 23 marzo 1945. Cantautore, compositore, musicista, regista e pittore, la sua carriera è iniziata a metà degli anni 60. Durante gli anni, ha cambiato stili e generi, passando dal pop al rock progressivo, fino all’avanguardia colta degli ultimi anni.

Inoltre, è uno degli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tengo, con tre Targhe e un Premio Tenco. Infine, tra il 2012 e il 2013 è stato anche assessore al turismo per la sua Terra, la Sicilia.

La sua carriera vede una corposa pubblicazione di album in studio. Il primo, Fetus, pubblicato agli inizi degli anni ’70, nel 1972 e l’ultimo, Torneremo ancora, più recente, pubblicato nel 2019, contente una serie di nuove versioni dei suoi brani più celebri e alcuni inediti.

La conferma della morte di Franco Battiato è arrivata dalla famiglia, che ha fatto sapere che le esequie si terranno in forma strettamente privata.

“Profondamente addolorato dalla morte di Franco Battiato, artista colto e raffinato” ha detto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “Con il suo inconfondibile stile musicale, frutto di intenso studio e febbrile sperimentazione, ha affascinato un vasto pubblico, anche al di là dei confini nazionali”.

“Franco Battiato era un genio ed era geniale in tutto quello che faceva, e oggi per Milo, ma per il mondo della cultura in generale, è un giorno di grande tristezza”. Queste sono le parole di Alfio Cosentino, sindaco di Milo, che ha annunciato il lutto cittadino nel giorno dei funerali.

Sono davvero tantissimi i messaggi e le testimonianze di affetto per Franco Battiato, tra i cantautori italiani da sempre più amati da diverse generazioni, giovani compresi.

La sua lunghissima carriera ha dato infatti alla luce brani indimenticabili che hanno segnato intere generazioni e che oggi vengono apprezzate anche dai più giovani, da La Cura a Centro di gravità permanente, fino a Voglio vederti danzare.

Addio, quindi, al grande Franco Battiato, che con la sua musica ha certamente avuto “cura di noi”.