Fondi di caffè sì ma solo su queste piante, le altre le bruci tutte: lo sanno davvero in pochi

Utilizzare i fondi di caffè per mantenere sane le piante non è un segreto per nessuno, ormai. Ciò che pochi sanno è che questo metodo non è indicato per tutti i tipi di piante. Soltanto alcune piante possono essere concimate con i fondi del caffè.

Giardinaggio
Fondi di caffè nelle piante – Nanopress.it

Quali sono le piante che si possono davvero concimare con questo trucco? Come procedere nel modo giusto?

Fondi di caffè: quali piante concimare con questo metodo?

Rispondiamo subito alla domanda numero uno facendo una doverosa premessa. Alcune piante hanno bisogno di un terreno più acido, altre di un terreno più azotato. I fondi di caffè nutrono, in particolare, i terreni più azotati.

Gettare i fondi del caffè è un vero peccato: rappresentano una risorsa preziosa per certe piante. Arricchiscono la terra di potassio, azoto, calcio, magnesio ed altri elementi essenziali per il nutrimento delle piante. Non solo: sono in grado di allontanare anche gli insetti nocivi.

Tra le piante da concimare con i fondi di caffè, che necessitano di questo particolare nutrimento, troviamo abeti, betulle e aceri. Parlando, invece, di erbe aromatiche che tutti noi possiamo coltivare in casa, le più indicate sono basilico, aglio e prezzemolo.

E le verdure? Tra le verdure ed ortaggi che necessitano di questa tecnica, citiamo cetrioli, rape, melanzane, zucca, zucchine, patate. Anche l’anguria predilige la concimazione con i fondi del caffè.

Concimare le piante con i fondi del caffè: come procedere

Come detto, i fondi del caffè si possono usare sia per concimare sia per tenere alla larga i parassiti.

Usarli per concimare richiede un procedimento semplice. Innanzitutto, bisogna conservarli asciutti in un contenitore a chiusura ermetica per evitare che l’umidità provochi la formazione di muffe.

Basta sbriciolarli con cura direttamente sul terreno. Per aumentare la produttività di fiori e frutti, puoi anche cospargere il fusto della pianta con i fondi del caffè ben sbriciolati.

Con il seguente procedimento puoi preparare un vero e proprio fertilizzante:

  • In una bacinella di acqua, diluisci due fondi di caffè;
  • Lasciali in infusione per almeno due giorni.

In questo modo, otterrai un ottimo liquido per concimare, da usare per qualsiasi tipo di piante da frutto e da fiore. E’ ottimo da usare in balcone come compost azotato.

Se vuoi utilizzare i fondi di caffè come antiparassitario (ad esempio, contro formiche e lumache), dovrai formare dei cerchi con i fondi sbriciolati. In tal modo, proteggerai la pianta creando una barriera protettiva.

fondi di caffè
fondi di caffè nelle piante – Nanopress.it