Figli a carico: i bonus, gli assegni e le detrazioni che puoi richiedere

Flash mob per sostenere allattamento al seno anche a Sassari

Flash mob per sostenere allattamento al seno anche a Sassari

Il governo ha confermato dei bonus per chi ha figli a carico. Anche nel 2018 le mamme potranno usufruire di bonus, assegni e detrazioni, pensati per aiutare le famiglie ad affrontare le spese per i figli. Non per forza famiglie con redditi più bassi: non tutti i bonus, infatti, sono vincolati a una soglia di reddito Isee. Ricordando che il bonus natalizio 2017 non è altro che una bufala, ecco le informazioni sui tre bonus figli per il 2018.

Confermato, anche per il 2018, il bonus bebè, o assegno di natalità. E non era affatto scontato. Senza la pressione dei partiti centristi al governo Gentiloni, infatti, questo bonus che tanto aveva fatto comodo nel 2017 avrebbe rischiato di essere cancellato. Mancanza di fondi, ovviamente. Il bonus bebè 2018 si aggiungerà al bonus per le mamme da 800 euro e a quello per gli asili nido.

Bonus bebè 2018: requisiti e come richiederlo
L’assegno di natalità 2018, detto appunto Bonus bebè, è un assegno mensile per le famiglie con un figlio (nato, adottato o in affido preadottivo) e con un Isee non superiore a 25.000 euro. L’assegno, annuale, viene corrisposto ogni mese fino al terzo anno di vita del bambino o al terzo anno dall’ingresso del figlio adottato in famiglia.

I requisiti per ottenere il bonus bebè 2018 sono gli stessi del 2017. Le famiglie con Isee superiore a 7.000 euro annui e non superiore a 25.000 euro hanno diritto a 960 euro all’anno (80 euro al mese per 12 mesi). Quelle con inferiore a 7.000 euro annui hanno diritto invece a 1.920 euro all’anno (160 euro al mese per 12 mesi).

Il pagamento mensile del bonus bebè viene effettuato dall’Inps tramite bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con Iban intestati al richiedente, a partire dal mese successivo a quello di presentazione della domanda.

Bonus mamma 2018
Anche per il 2018 dovrebbe essere confermato il bonus mamma domani, tra gli interventi del governo a favore delle famiglie. Si tratta di un premio alla nascita che prevede un buono da 800 euro corrisposto in un’unica soluzione dall’Inps. Potranno beneficiare del bonus mamma domani 2018 da 800 euro le future mamme, anche quelle adottive. Per requisiti e informazioni sulla domanda non ci sono ancora informazioni ufficiali, ma dovrebbero valere quelli del 2017.

Bonus asilo nido 2018
Dovrebbe essere confermato anche il bonus asilo nido. Nel 2018, quindi, dovrebbe rimanere questo aiuto economico, dal valore di 1000 euro all’anno, per l’iscrizione in asili nido pubblici o privati. Per quanto riguarda i requisiti, è molto probabile che restino invariati rispetto al 2017. Il bonus asilo 2018 si pone l’obiettivo di aiutare i genitori a pagare la retta di asili nido pubblici o privati autorizzati, e per sostenere i bambini malati gravi, sotto i tre anni, attraverso forme di supporto presso la propria abitazione.

Parole di Francesco Minardi

Francesco Minardi è stata collaboratore di Nanopress dal 2016 al 2018, occupandosi principalmente di cronaca e politica interna ed estera,

Da non perdere