Festival di Sanremo 2021: forse rimandato ad aprile

Il festival ci sarà anche l'anno prossimo, ma ancora ci sono dubbi sulle date. La Rai lo conferma a marzo, ma il Comune chiede di rimandarlo di un mese

Amadeus

Foto Getty Images | Daniele Venturelli

Se quello del 2020 ha rappresentato l’ultimo assaggio di normalità, gli spettatori ripongono in Sanremo 2021 grandi speranze di svago e divertimento dopo un anno difficile.

Eppure c’è ancora parecchia incertezza intorno alla prossima edizione del festival. Se infatti prima doveva inizialmente essere a febbraio, è stata spostata a marzo (dal 2 al 6), ma ora potrebbe addirittura slittare ancora ad aprile.

Sanremo 2021: il comune chiede di spostarlo

Il festival dunque dovrebbe esserci, come ha confermato anche il conduttore Amadeus, ma il grande dubbio riguarda la presenza del pubblico.

Senza spettatori, la kermesse perderebbe sicuramente la sua atmosfera, perciò bisogna adoperarsi affinché sia garantito. Inoltre, la città di Sanremo vive sulla manifestazione e il turismo che porta con sé: privarla del pubblico potrebbe essere un duro colpo.

È stato proprio il Comune a chiede che il festival di Sanremo 2021 venisse spostato più in là: la speranza è che con l’aumento delle temperature oltre che con la distribuzione del vaccino, il numero dei contagi diminuisca sensibilmente, quindi ci sia più libertà di spostamento e aggregazione, permettendo al pubblico di partecipare all’evento e ai turisti di venire a Sanremo.

La Rai conferma le date di marzo

Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai 1, intervistato durante Linecheck – Music Meeting and Festival, ha voluto assicurare che il festival si terrà ai primi di marzo, almeno per ora questa è la decisione della rete: “Navighiamo a vista come tutti coloro che vivono su questo pianeta, ma per il momento è tutto confermato” aggiungendo “Ci sono voci tutti i giorni sulle date di Sanremo e questo ci fa capire che il tema è al centro dell’attenzione. Ma non c’è nulla di nuovo: abbiamo messo il cappello sulla prima settimana di marzo, dal 2 al 6, e il cappello sta ancora lì“.

Il problema fondamentale è che un evento di così grande portata ha bisogno di diversi mesi per essere organizzato, mentre quest’anno pianificare con troppo anticipo qualsiasi tipo di manifestazione potrebbe essere controproducente. Per ora le richieste del Comune di Sanremo non sono state accolte, bisognerà probabilmente aspettare gennaio per un piano definitivo.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere