Ferragosto 2022: si prospettano 7 giorni con traffico da bollino nero

Il traffico intenso che ci si aspetta da questa settimana di ferragosto ormai alle porte è da bollino nero. Il traffico si fa ovviamente più fitto nei pressi delle località turistiche in Italia.

Traffico intenso
Traffico intenso – Nanopress.it

Quest’anno molti italiani non sono ancora partiti per le vacanze di agosto e molti sembrerebbe che abbiano deciso di mettersi alla guida e partire proprio la settimana di ferragosto per passare le ferie in qualche località turistica.

Ebbene, si prospetta una settimana da bollino nero e rosso per le strade italiane che saranno intasate soprattutto nei luoghi turistici più ambiti. Molti infatti hanno deciso di spostarsi proprio nella settimana di ferragosto.

Questo causerà caos e affollamento sulle autostrade del nostro Paese con code chilometriche e attese di ore sotto il sole cocente. Vediamo cosa succederà lunedì prossimo e quali sono le zone da evitare assolutamente se non si vogliono passare le vacanze in macchina.

Strade da bollino rosso e nero in Italia

Come sempre, i giorni precedenti e successivi le festività di  ferragosto vedono le strade con code infinite, addirittura da bollino rosso e nero. Ci si aspetta infatti che l’enorme numero di vetture che si sposterà in quei giorni provocherà diversi disagi sulle strade.

Sono interessate soprattutto le zone turistiche, cioè quelle verso il mare. Gli italiani quest’anno hanno infatti deciso di spostarsi per le ferie partendo soprattutto in questa settimana di ferragosto.

Traffico
Traffico – Nanopress.it

Migliaia di italiani impavidi si metteranno alla guida ignari del fatto che si troveranno certamente bloccati sulle strade. Quest’anno inoltre, la festività tanto attesa di ferragosto cadrà proprio di lunedì, aggravando la situazione già precaria.

La fine delle vacanze per molti

Questo problema del traffico sarà gestito in maniera diversa dagli italiani. Molti infatti, i più fortunati, useranno quella del traffico come scusa per poter allungare la vacanza, altri però dovranno invece accorciarla proprio per lo stesso motivo.

La paura di rimanere ore e ore in macchina, muovendosi di pochi centimetri alla volta, spaventa molti. Il 6 agosto è stato registrato il picco più alto di partenze per dirigersi verso le mete turistiche.

Da allora il numero è calato, ma tornerà certamente a salire durante la prossima settimana. Le autorità che gestiscono e gestiranno i percorsi stradali ovviamente cercano di consigliare agli automobilisti di mettersi al volante scegliendo ore con meno affluenza sulle strade.

Si consiglia infatti di viaggiare alle prime luci dell’alba o di notte, in modo da evitare di aggravare la situazione sulle strade che si prospetta per la settimana del 15-21 di questo agosto.

Le strade più affollate 

A quanto pare le strade che sentiranno maggiormente il peso del traffico in queste giornate di agosto sono principalmente quelle che portano al mare. Ci si aspetta che il flusso maggiore sarà sull’Autostrada A2, la ben nota Salerno-Reggio Calabria.

Questa infatti registra costantemente traffico e ingorghi soprattutto durante il periodo estivo. Altre strade calabresi da tenere d’occhio sono senz’altro la 106 Jonica e la 18 Tirrena Inferiore.

Stesso discorso vale nel Lazio, dove le statali 148 Pontina e 7 Appia, cioè quelle che collegano la capitale con il litorale laziale, sono certamente quelle più trafficate in questo periodo.

Così come in Calabria e nel Lazio, il discorso del traffico sulle strade che collegano le città al mare, varrà per tutta l’Italia. Si spera perciò che gli italiani seguano i consigli per evitare di aggravare la situazione sulle strade.