Fagioli è pronto a prendersi la Juventus

Con gli infortuni di Weston McKennie e Paul Pogba, la Juventus è intenzionata a puntare su Nicoló Fagioli, giovane talento bianconero che ha impressionato nell’ultima stagione di Serie B con la maglia della Cremonese.

Nicolò Fagioli
Nicolò Fagioli – Immagine dal profilo Instagram Nicolò Fagioli

Dopo tanta gavetta con la Primavera bianconera il giovane Nicoló Fagioli ha dimostrato tutto il suo valore nel campionato di Serie B partecipando in modo determinante alla promozione in Serie A dei lombardi.

Il piacentino è tornato alla Continassa per rimanere e ha messo come unica condizione necessario per il rinnovo contrattuale la permanenza nella prima squadra della Juventus.
Fagioli infatti tramite i propri profili social e attraverso le interviste non ha mai nascosto il suo grande amore per la Juventus definendola la squadra che fin da bambino ha rapito il suo cuore.

Fagioli e Allegri, stima reciproca!

Già durante la sua prima esperienza alla Juventus, Max Allegri aveva più volte elogiato le grandi qualità tecniche di Nicolò Fagioli definendolo un centrocampista dotato di grande intelligenza calcistica.

Fagioli con la maglia della Cremonese
Fagioli con la maglia della Cremonese – Immagine presa dal profilo Instagram di Nicolò Fagioli

L’esperienza fatta in Serie B ha sicuramente aiutato il classe 2001 che ora è pronto a giocarsi le sue chance in una stagione molto complicata per la Juventus.
Durante la tournee americana il piacentino è stato impiegato sempre da Allegri nel ruolo di mezzala e, complice anche la squalifica di Adrien Rabiot, si candida prepotentemente per una maglia da titolare nella sfida interna contro il Sassuolo.

In questi mesi di preparazione estiva il tecnico bianconero ha valutato con molta attenzioni anche Nicolò Rovella e Fabio Miretti ma la sensazione è che  Max Allegri decida di promuovere Fagioli in prima squadra e mandare in prestito gli altri due talenti bianconeri.

L’ex calciatore della Cremonese ha ottimi mezzi tecnici ed un’innata visione di gioco che gli permette di giocare sia come regista dalla difesa che come mezzala di qualità per rifinire l’azione negli ultimi 30 metri.
L’ultima amichevole stagionale contro l’Atletico Madrid, ammesso che si farà, chiarirà gli ultimi dubbi all’allenatore bianconero con il numero 44 che probabilmente partirà titolare contro la banda del Cholo Simeone.

Il ragazzo sta dimostrando tutto il suo talento ed è già molto amato dalla propria tifoseria che vede in lui un potenziale campione per il futuro ed un talento importante sul quale costruire presente e futuro del club bianconero già a partire da questa stagione.