Equitalia li costringe al divorzio

Un pensionato decide di separarsi dalla moglie per avere la possibilità di pagare la multa di Equitalia in 10 anni, invece che in 6.

equitalia 150x150

Sono stati costretti a separarsi, per abbassare la soglia dell’Isee e avere la possibilità di pagare a rate una multa di Equitalia, in 10 anni e non in 6. E’ la storia di una coppia, che si vuole molto bene, ma che ha deciso di trovare una soluzione drastica al pagamento di una multa che aveva ricevuto. La moglie, 50enne, aveva tentato il suicidio, dopo aver ricevuto due cartelle esattoriali da Equitalia da 20.000 e da 30.000 euro. Il marito, disperato, ha annunciato che si rivolgerà ad un avvocato per separarsi dalla moglie, ricorrendo al divorzio breve.

Equitalia ha spiegato che l’Isee familiare non consentirebbe di pagare la multa in 10 anni. Per ottenere una dilazione più lunga, la coppia ha deciso di divorziare e di far abbassare la situazione economica equivalente del nucleo familiare, considerando che la moglie è disoccupata e quindi non ha reddito.

Parole di Gianluca Rini

Da non perdere