E sono 14! Il Real Madrid è ancora una volta Campione d’Europa!

La squadra del “Re” non delude le attese, un super Courtois tiene a galla Ancelotti, Vinicious lo manda in paradiso, 14esimo trionfo per i blancos!

Il Real Madrid alza la Champions League
Il Real Madrid alza la Champions League – Nanopress.it

Inizia con 36 minuti di ritardo la finale di Champions League, problemi all’ingresso dei tornelli per qualche tifoso del Real Madrid e Uefa che posticipa il fischio d’inizio oltre le 21 tra il nervosismo dei tifosi.

Nella storia Carlo Ancelotti, quarta Champions League in carriera per il tecnico italiano che non finisce di stupire

 Primo tempo a tinte rosse, il Liverpool domina

Momo Salah
Momo Salah – Nanopress.it

Alexander-Arnold gioca costantemente nella metà campo del Real Madrid e dalla sua parte nascono i pericoli più grandi per Courtois.

Palo pieno di Sadio Manè e difesa dei blancos che fatica a leggere i movimenti delle tre punte di Klopp. 

Ci prova anche Salah ma il suo sinistro di prima intenzione finisce centrale e tra le braccia del portiere belga.

Il Liverpool attacca per tutto il primo tempo ma è il solito Karim Benzema a trovare la via del gol, la gioia del tifo madridista è fermato soltanto dal guardalinee che, giustamente, segnala l’offside del capocannoniere della Champions e manda le squadre al riposo in perfetta parità.

Vinicious, la zampata del fenomeno brasiliano

Vinicious e Benzema
Vinicious e Benzema – Nanopress.it

Non cambia il canovaccio tattico della partita nella ripresa, Il Liverpool attacca, il 13 volte Campioni d’europa difendono con ordine senza concedere grandi occasioni.

Il minuto che decide la finale è il 59esimo: Valverde strappa sulla destra e il suo tiro diventa un assist per Vinicious, bravo sul secondo pallo a spingere in porta il pallone dell’1-0.

Klopp sembra non crederci, il Liverpool domina ma a mezz’ora dalla fine il Real Madrid è avanti.

Dentro Diogo Jota e Firmino per un Liverpool che non ha più nulla da difendere, ma Courtois ha idee diverse e prima ipnotizza Salah poi devia in angolo una deviazione di Diogo Jota.

Ancora la legge di re Carlo

Niente da fare per il Liverpool, per la 14esima volta il Real Madrid è campione d’Europa.Quarta coppa dalle grandi orecchie per Carlo Ancelotti (nessuno come lui) e tripudio blancos.

Triplo fattore C: Courtois, Casemiro, Carvajal, sono loro tre ì trascinatori del Real nella notte parigina.