E' morto Luciano Papa: l'ex campione di salto in alto si è lanciato dalla finestra dell'ospedale

Il 68enne insegnante di educazione fisica in pensione, è precipitato nel vuoto per circa venti metri

E’ morto Luciano Papa: l’ex campione di salto in alto si è lanciato dalla finestra dell’ospedale

Foto: Pixabay

E’ morto sul colpo Luciano Papa, ex campione di salto in alto. E’ successo ieri mattina a Chieti: l’uomo, 68enne insegnante di educazione fisica in pensione, si è lanciato dalla finestra dell’ospedale ed è precipitato nel vuoto per circa venti metri. Era stato ricoverato alcuni giorni prima al policlinico di Colle dell’Ara per una polmonite, ma era ormai vicino alle dimissioni. 

La Procura ha aperto un’inchiesta e ha disposto l’esame autoptico sul corpo dell’ex atleta. L’ipotesi di reato è omicidio colposo, anche se non sembrano esserci dubbi sul fatto che si sia trattato di suicidio. Al momento due persone sono stati iscritte per ‘prassi’ nel registro degli indagati: si tratta di un medico e un infermiere. L’indagine avrà l’onere di accertare se siano stati adottati tutti i dispositivi di vigilanza sul paziente che era ricoverato nella struttura dallo scorso 7 febbraio.

Luciano Papa fu campione nazionale juniores di salto in alto con 2,15 metri.

LEGGI ANCHE: Verona: 12enne si suicida buttandosi dalla finestra dopo una lite per i brutti voti a scuola

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere