Dopo la lettera di scuse, il negoziante perdona i rapinatori

I rapinatori sono stati condannati, ma hanno anche restituito il malloppo e chiesto scusa in una lettera indirizzata al derubato.

Dopo la lettera di scuse, il negoziante perdona i rapinatori

Due rapinatori trentenni di Bari vecchia avevano commesso un furto in un supermercato. Dopo essere stati arrestati dai carabinieri sono stati sottoposti a processo a condannati. Probabilmente pentiti per ciò che hanno fatto, dal carcere dove sono rinchiusi hanno pensato di scrivere una lettera di scuse all’amministratore della società che gestisce il supermercato. Che alla fine li ha perdonati.

I rapinatori sono stati condannati: uno che aveva precedenti ha ricevuto una pena di tre anni e sei mesi, mentre l’altro di tre anni e quattro mesi. Dal carcere hanno scritto una lettera di scuse e hanno spiegato di essere stati portati a delinquere dalla crisi economica. Insieme alla lettera nella quale hanno invocato il perdono, i due rapinatori hanno anche messo 300 euro, per risarcire la vittima. Era proprio quello l’ammontare della rapina.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere