Dolores O'Riordan morta per annegamento dopo un'intossicazione da alcolici

Dolores O'Riordan morta

Dolores O'Riordan morta

La cantante irlandese Dolores O’Riordan è morta per annegamento nella vasca da bagno dopo un’intossicazione da alcolici: lo ha stabilito la Westminster Court, dove il coroner incaricato di condurre gli accertamenti di medicina legale sul caso ha presentato, a quasi otto mesi dalla scomparsa della voce dei Cranberries, i risultati della sua indagine. È stata dunque una morte accidentale e non un suicidio, come qualcuno aveva ipotizzato subito dopo il ritrovamento del cadavere di Dolores. Del resto la stessa Scotland Yard aveva già giudicato il decesso della cantante ‘non sospetto’ (escludendo quindi ogni ipotesi violenta, suicidio compreso), pur non sbilanciandosi sulle effettive cause della morte di Dolores O’Riordan.

Come probabilmente ricorderete, Dolores O’Riordan fu trovata senza vita alle 9 circa del mattino dello scorso 15 gennaio in una camera dell’hotel Hilton a Park Lane, Londra, dove la cantante dei Cranberries si era recata per alcune sessioni di registrazione con la rock band dei Bad Wolves, con cui stava realizzando una nuova versione della super hit Zombie.

[npleggi id=”196679″ testo=”Morta Dolores O’Riordan dei Cranberries, la cantante aveva 46 anni”]

A tal proposito il produttore musicale Dan Waite, amico personale dell’artista, aveva raccontato di aver ricevuto un messaggio vocale da Dolores poche ore prima che venisse ritrovata morta, in cui gli era sembrata allegra, piena di entusiasmo e felicissima del nuovo progetto con i Bad Wolves. Stati d’animo difficilmente conciliabili con una persona che di lì a poco si sarebbe dovuta togliere la vita…

[npleggi id=”196733″ testo=”Cranberries, le canzoni più belle della band che fu di Dolores O’Riordan”]

Allo stesso tempo era noto a tutti come Dolores O’Riordan, morta per annegamento dopo un’intossicazione da alcolici, non avesse avuto una vita facile, impreziosita sì dal grande successo mondiale con i Cranberries ma falcidiata anche da una lunga serie di sventure: molestie sessuali subite da bambina, disturbi alimentari, alcolismo, delusioni sentimentali (nel 2014 aveva divorziato dopo vent’anni dal marito Don Burton con cui aveva avuto i suoi tre figli Taylor, Molly e Dakota, rispettivamente di 20, 16 e 12 anni) e seri problemi di salute, come i fortissimi dolori alla schiena che nel 2017 l’avevano costretta ad annullare il tour europeo dei Cranberries, comprese alcune date in Italia.

[npleggi id=”196761″ testo=”Dolores O’Riordan, la lettera di Giuliano Sangiorgi per la cantante dei Cranberries”]

Parole di Raffaele Dambra

Da non perdere