Digitale terrestre, addio a questi 4 amati canali: chi è costretto a cambiare TV

Con il nuovo digitale terrestre dovremmo dire addio a quattro canali televisivi. Ecco chi dovrà cambiare la tv per riceverli.

digitale terrestre
digitale terrestre- Nanopress.it

La televisione è uno degli elettrodomestici che non mancano all’interno della casa di un italiano, anche se negli ultimi anni, grazie alla trasmissione in streaming molti utilizzano anche i pc per guardare il loro programma preferito.

Da sempre, però, la televisione è stato uno strumento che ha accumunato tutti quanti anche di diversi ceti sociali, specie quando le televisori non erano presenti in tutte le case degli italiani.

Digitale Terrestre: i quattro canali che potrebbero scomparire dalle nostre tv

Basti pensare, che i bar avevano questo elettrodomestico e si riunivano tutti quanti per assistere a competizioni sportive o ancora per guardare il Festival di Sanremo, si andava a casa di chi aveva una tv.

Digitale Terrestre: ecco la novità della Mediaset
Televisione – NanoPress.it

Col passare del tempo, grazie anche al boom economico degli anni ’60, la televisione è diventato un elemento indispensabile che oltre ad intrattenere, informa e funge da fonte di argomentazioni.

Anche durante un pranzo o una cena, che sia di famiglia o di lavoro, e c’è un televisore, alcuni argomenti vengono naturali parlando di quello che si sta guardando sul piccolo schermo.

Inizialmente per poter guardare le trasmissioni serviva il tubo catodico, e per regolare la trasmissione di un canale al di sopra dell’elettrodomestico c’era un antenna da direzionare per poter vedere l’immagine in modo nitido.

Da qualche decennio, queste sono state eliminate e le stesse televisioni hanno cambiato il loro aspetto, diventando da bombate e ingombranti più sottili e dallo schermo piatto, con una qualità maggiore anche a livello di immagine.

Digitale Terrestre: ecco la novità della Mediaset
Tv – NanoPress.it

Nei primi anni 2000, per poter guardare la tv bisognava avere accanto un digitale terrestre che è stato poi soppiantato dalle Smart Tv, che quasi tutti noi conosciamo, che hanno già al loro interno il meccanismo per la ricezione dei canali.

Anche con l’ultimo aggiornamento, alcuni cittadini si sono trovati a dover cambiare il proprio televisore o ad aggiungere un digitale terrestre esterno, per poter guardare alcuni canali in HD.

Ma questa non è stata l’ultima modifica, perché una nuova sta per arrivare nel 2023 e rischia di far perdere a milioni di italiani la visione di ben quattro canali televisivi molto importanti.

Dal 1° gennaio 2023, infatti è in arrivo il digitale terrestre di prima generazione, ma la Mediaset sta mettendo in atto un nuovo metodo per poter far fruire ai telespettatori immagini più reali, in alta definizione e con una gamma di colori più vicina alla realtà.

Chi dovrà comprare un nuovo televisore

La stessa azienda, durante l’UltraHD Forum che si è svolta a Roma, ha annunciato di avere intenzione di permettere di vedere la tv grazie ad un sistema ibrido che prende il nome di DVB-1 e che dovrebbe attuarsi dal mese di aprile.

Questa tecnologia, inoltre, permetterebbe di fruire di canali del digitale terrestre e altri di internet ed essendo ibrida darà la possibilità di poter avere una lista con tutti quanti i canali a disposizione.

Per il momento, i canali che potrebbero trovarsi in questa nuova realtà della Mediaset sono: Rete 4, Canale 5, Italia 1 e 20. Considerando che sono i più visti dell’azienda, questo potrebbe rendere complicata la visione.

Digitale Terrestre: ecco la novità della Mediaset
Mediaset – NanoPress.it

Infatti, gli ultimi televisori, non sono compatibili con l’aggiornamento previsto dal gruppo Mediaset e pertanto tutti coloro che vorrebbero vedere questi canali, saranno costretti ad acquistare un nuovo tipo di tv.

Contrariamente, si potrà acquistare un digitale terrestre compatibile che darà la possibilità di guardare i canali in questione. Quindi, meglio chiedere al proprio tecnico di fiducia così da poter continuare a vedere tutti i propri programmi preferiti.