Covid, terza dose di vaccino: in quali Paesi sarà somministrata

La somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid partirà a settembre in diversi Paesi, tra cui anche Francia e Germania

vaccino covid

Foto Unsplash | Mufid Majnun

Le autorità sanitarie americane hanno annunciato che a fine settembre inizierà la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid. “I dati disponibili mostrano chiaramente che la protezione contro l’infenzione da Coronavirus diminuisce nel tempo e, in coincidenza con la variante Delta, si inizia a vedere una protezione ridotta contro la malattia in forma moderata e lieve. Abbiamo concluso che il richiamo sia necessario”.

A partire dal prossimo 20 settembre, quindi, negli Stati Uniti inizierà la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid. L’iniezione sarà fatta con Pfizer o Moderna e potrà avvenire a otto mesi dall’inoculazione della seconda dose di vaccino.

Non solo USA: la somminisrtazione della terza dose di vaccino inizierà anche in Israele e in Francia

Gli USA, però, non sono il primo Paese ad approvare la somministrazione della terza dose di vaccino anti Covid. Tra i primi a decidere di intraprendere questa strada, infatti, c’è Israele. Il Paese, infatti, ha deciso di far partire la terza vaccinazione anti Covid per gli over 50 vaccinati da almeno cinque mesi. A differenza degli Stati Uniti, in Israele sarà somministrato solo il vaccino prodotto da Pfizer e il richiamo dovrebbe riguardare anche lo staff medico, il personale carcerario e i detenuti.

Anche in Francia, a partire da metà settembre, comincerà la terza somministrazione dei sieri anti Covid per circa 5 milioni di persone considerate ad “altissimo rischio sanitario. Queste, tra cui sono presenti anche molti anziani, saranno inserite nelle liste prioritarie per somministrazione della terza dose di siero anti Covid.

Da settembre somministrazione della terza dose anche in Germania

A settembre partirà la somministrazione della terza dose del vaccino anti Covid anche in Germania. Questa riguarderà gli anziani e le persone a rischio e i vaccini inoculati saranno quelli prodotti da Pfizer o Moderna. Questi, secondo quanto spiegato dal ministero della Salute tedesco, saranno somministrati anche a coloro che hanno ricevuto i sieri AstraZeneca e Johnson & Johnson.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere