Covid, il vaccino può alterare il ciclo mestruale: lo studio

Uno studio condotto negli Stati Uniti ha confermato che molte donne, dopo essersi sottoposte al vaccino del covid, hanno notato un ritardo nel ciclo mestruale.

Vaccino contro il Covid 19
Vaccino contro il Covid 19- Nanopress.it

Lo studio affema che, in media, chi si è sottoposto ad una dose ha visto ritardare il ciclo di un giorno mentre chi si è sottoposta a quattro dosi ha circa due giorni di ritardo.

La scoperta della ricerca

In base ad una ricerca effettuata, sembra che la vaccinazione fatte per sconfiggere coronavirus sia stata in grado di modficare le tempistiche del ciclo mestruale in tutte le donne, un effetto che potrebbe essere non definitivo.

E’ questo ciò che ha reso pubblico il Washington Post affermando che dopo un po’ di tempo dalla prima dose di vaccino somministrata avvenuta lo scorso anno, le donne presenti nel paese hanno dato inizio a numerose condivisioni sui social affermando di essere vittime di un effetto collaterale molto strano, un qualcosa inerente al cambiamento del ciclo mestruale.

Delle ipotesi che adesso sono state confermate proprio grazie ad una ricerca appena giunta al termine.

E questo è uno studio condotto su circa 20 mila individui provenienti da ogni parte del mondo.

Il quadro dimostra che il vaccino contro il covid è in grado di “cambiare i tempi del ciclo mestruale”.

Uno studio in cui si può leggere anche che le donne che si sono sottoposte al vaccino in media hanno assistito a 24 ore circa di ritardo a confronto di quelle persone che non sono stati vaccinati.

Questo è uno studio che ha analizzato ben 14.936 partecipanti vaccinati e 4.686 persone che hanno scelto di non sottoporsi alla vaccinazione. I dati che si sono scoperti sono stati alquanto interessanti. Coloro che si sono sottoposti al vaccino hanno visto un ritardo sulle mestruazioni di poco meno di un giorno.

Le parole della professoressa Alison Edelman

Uno studio condotto da Alison Edelman, donna che ricopre il ruolo di insegnante di ginecologia e ostetricia all’Oregon Health & Science University.

Siringhe per vaccino
Siringhe per vaccino- Nanopress.it

Quest’ultima è riuscita a scoprire che in gran parte del gruppo preso sotto esame, gli effetti non sono stati definitivi ma temporali e che dopo poco tempo il ciclo è tornato alla normalità.

Inoltre ha anche confermato che non c’è stato nessun effetto collaterale che potesse aver intaccato la fertilità della donna.

In ogni caso i ricercatori però non sono riusciti a scoprire la motivazione che si nascondono dietro al fatto che i vaccini siano stati in grado di influenzare il ciclo mestruale anche se la Edelman ha voluto condividere che il sistema riproduttivo e quello immunitario sono strettamente dipendente l’uno dall’altro.

Ed è per questo che un’infiammazione oppure una grande risposta immunitaria è in grado di dar vita a delle fluttuazioni.

Alcune annotazioni sullo studio

In questo studio però si è voluto precisare che questa analisi è stata fatta su donne che “non erano sotto controllo delle nascite, avevano cicli regolari prima di essere vaccinati e avevano un’età compresa tra 18 e 45 anni”.

Inoltre, dopo che sono stati somministrati loro i vaccini, molti sono le persone di genere femminile che sui social hanno condiviso un malcontento generale riguardo ai mestruazioni che durano di più e a dolori più pesanti proprio dopo essersi sottoposti al vaccino.

Dosi di vaccino
Dosi di vaccino- Nanopress.it

La Edelmann però ha affermato che, oltre allo studio, ogni ciclo mestruale varia da persona a persona e che questa ricerca ha soltanto sottolineato la presenza di alcuni cambiamenti mestruali in via temporanea anche se non mancano persone che hanno riportato dei cambiamenti molto più duraturi anche a seguito di una sola iniezione.

Una ricerca in cui i sanitari cercano sempre di sottolineare, ancora una volta, quanto sia importante sottoporsi al vaccino per tenere sotto controllo il covid anche se è sempre bene essere informati su tutti i probabili effetti collaterali prima dell’iniezione stessa.